PDA

Visualizza la versione completa : Java, so la teoria, ma ora?


Ilmalcom
24-11-2003, 20:28
Mi ritrovo un po' perplesso :master: Voglio dire, mi sono letto un bel librone su Java, poi Java Mattone dopo Mattone e qualcosa dal sito della Sun, ma noto che ho una difficoltà enorme a scrivere codice, anche il più semplice, eppure di conoscenze ne ho acquisite, ciò che ritengo importante e che mi manca sono le Swing, ma per il momento mi bastava riuscire a fare delle buone applicazioni testuali.

Io conosco gente che programma da un pezzo e noto che il codice è molto più pulito e strutturato, ciò è dovuto solo alla pratica?

Vorrei trovare quindi degli esercizi su programmi da fare, visto che spesso non so davvero con cosa cimentarmi, dove posso trovarne di buoni per un novizio? E soprattutto chi mi dice se è normale questo casino che ho in testa sebbene la teoria la conosca? :)

ChReAn
24-11-2003, 20:40
Se continuerai a programmare, quando fra qualche anno rileggerai il codice che scrivi oggi e che adesso ti sembra pulito e funzionante, riderai a crepapelle.
La programmazione richiede, come ogni cosa, esperienza oltre a buone basi teoriche.
La teoria e' fondamentale, ma soltanto scrivendo codice su codice (e sviluppando progetti sempre piu' complessi) si impara a mettere in pratica cio' che si e' studiato.
Prova a pensare a un programmino che ti piacerebbe realizzare, tipo una chat client/server o un personal organizer, e cimentati nella sua stesura. Vedrai che le conoscenze che acquisirai tramite l'esercizio, scontrandoti con problematiche di tipo pratico, ti ripagheranno ampiamente.

Buon coding! :ciauz:

Ilmalcom
24-11-2003, 20:43
Originariamente inviato da ChReAn
Se continuerai a programmare, quando fra qualche anno rileggerai il codice che scrivi oggi e che adesso ti sembra pulito e funzionante, riderai a crepapelle.

Devi avere capito male, io il mio codice lo trovo orribile :D E' quello di quelli che conosco e magari programmano da un pezzo che mi sembra pulito e funzionale...

Lardoman
24-11-2003, 21:20
L'hai detto , programmano già da un pezzo!E' normale credimi! :)

V1RuZ
24-11-2003, 22:39
Il codice si impara leggendo quello degli altri, ma guardandolo sempre cn occhio critico

Zero-2
24-11-2003, 23:57
Un buon codice , pulito , capibile , espandibile ed aggiornabile , è si frutto della pratica , ma anche di molta teoria.
Dopo aver seguito il corso di ingegneria del software mi sono accorto che alcuni progetti scritti in passato , e che mi sembravano belli allore, fanno un pò schifo a livello di organizzazione.
Quindi non ti preoccupare , mettendo insieme molta teoria e altrettanta pratica riesci a scrivere del buon codice.

mauri@como
25-11-2003, 10:12
Prova a fare gli esercizi "stupidi" che si trovano sui manuali tipo I Deitel o lo Shildt.Alcuni sembrano solo stupidi!
Spesso un esercizio è un espansione dell'esericizio precedente: riesci a capire al volo gli errori che hai commesso a livello di "ingegneria del software" perchè non rispondono completamente alle esigenze; tipicamente ti troverai a dire "..se avessi fatto cosi' prima, ora non mi troverei nella m...a"; solo l'esperienza ti può aiutare a programmare e spesso lo stimolo a programmare è avere un problema da risolvere.
Purtroppo gli esercizi sono spesso noiosi, però non ti demoralizzare!

ciao

maiosyet
25-11-2003, 16:58
Mah io sto imparando il C per conto mio, e ho comprato il libro dei Deitel proprio perchè pieno di esercizi.

Mentre lo leggo scrivo sempre il codice che viene descritto nel manuale e poi faccio gli esercizi...forse è un po' lungo ma dà risultati abbastanza buoni. Infatti con un mio amico che sta pure leggendo il mio stesso libro (sempre per hobby) a volta facciamo delle piccole "gare" e ho notato che se scrivi il codice poi te lo ricordi meglio, mentre se ti limiti a leggere la teoria poi fai più fatica a ricordadrti le cose.

Se ti serve nel libro "concetti di informatica e fondamenti di java2" di Hortsmann o un tipo con un nome simile ci sono un mucchio di es, fai le fotocopie un attimo :D

Loading