PDA

Visualizza la versione completa : [Mini-Tutorial]Fluxbox!


skyblaze
01-12-2003, 00:33
Ecco a voi la prima versione del mio mini-tutorial sullo stupendo fluxbox :D
Troverete che faccio riferimento a slackware ma il discorso vale per qualsiasi altra distro adattandolo alle proprie esigenze.


-----FLUXBOX-----Un leggero Window manager per Slackware.


In questo documento cercherò di introdurvi a "Fluxbox", un ambiente a finestre per X derivato dal codice di blackbox, leggero, funzionale e bello esteticamente(supporta i menu trasparenti, gli stili, le icone e l'antialiasing dei fonts).

Il sito di riferimento è ovviamente www.fluxbox.org, da dove si possono scaricare i vari pacchetti per le diverse distribuzioni, stili per il desktop, script vari e molto altro ancora. A noi interessa il pacchetto per la nostra amata Slackware, per cui andremo a cliccare e scaricare, dal link corrispondente sulla home page, direttamente il .tgz che ci interessa(i pacchetti di solito pesano solo qualche centinaio di Kilobyte in forma compressa). Qui notiamo che ci sono diversi pacchetti slackware, ognuno per una versione differente del sistema operativo in questione, ed anche differenziati in base a release "stabili" e release "beta" del software.
Scegliamo quindi il pacchetto che ci aggrada e poi procediamo alla sua installazione sulla nostra linux-box come di consueto con il comando: "installpkg nomepacchetto.tgz"(se avessimo gia nel sistema un installazione precedente di fluxbox useremo il comando upgradepkg ove possibile). Ora, c'è da dire che esiste una distinzione per quanto riguarda i percorsi dell'eseguibile "fluxbox" (il prog principale), e gli altri programmi-eseguibili di "contorno"; infatti per le versioni stabili di solito i files eseguibili vanno a finire in /usr/X11R6/bin, mentre per le versioni beta avremo i files posizionati tutti in /usr/local/bin. Qui possiamo notare la presenza dei files:
- fluxbox = programma principale;
- fbsetbg = programma per il settaggio dello sfondo del desktop;
- fbrun = programma per l'esecuzione di altri programmi in X;
- fluxbox-generate_menu = uno script per l'automazione della creazione del menu, che pero non prenderemo in esame in questo documento.

PRIMO AVVIO DI FLUXBOX
Ora non ci rimane che creare(se non ne abbiamo già uno) il file .xinitrc nella home directory del nostro utente e inserire dentro alcune righe come segue:
- touch .xinitrc (crea il file .xinitrc nella home, che verra poi letto dal comando startx)
- chmod u+x .xinitrc (per rendere eseguibile il file)
- vim .xinitrc (apriamo il file .xinitrc con l'editor vim per inserire alcune righe al suo interno)

A questo punto nel file .xinitrc scriviamo:

exec gkrellm & # per caricare eventualmente un programma all'avvio di fluxbox, in questo caso gkrellm
exec /usr/local/fluxbox # avvia fluxbox

e alla fine salviamo il file.

Adesso andiamo ad es. sulla prima console virtuale e digitiamo "startx" per avviare fluxbox. Se vi posizionate nella vostra home directory ora noterete che è stata creata una directory nascosta di nome ".fluxbox" che contiene diversi file di configurazione per questo ambiente come:
- init (file di config. principale);
- keys (contiene le impostazioni delle assegnazioni dei tasti);
- menu (impostazioni e configurazione del menu di fluxbox);
- apps (impostazioni particolari per le finestre e autoavvio di programmi).

Potrete intuitivamente aggiungere altre voci di menu nel file "menu" cosi come cambiare alcuni assegnamenti e comportamenti dei tasti nell'altro file "keys". In "init" invece vi consiglio di inserire questa riga "session.screen0.rootCommand: fbsetbg -f /percorso/nomeimmagine.jpg" in modo da impostare a tutto schermo uno sfondo per il desktop indipendentemente dallo stile in uso.
Se vogliamo scaricare dal sito ufficiale qualche stile aggiuntivo per fluxbox possiamo installarlo estraendo l'archivio e posizionando il file dello stile nella directory /home/utente/.fluxbox/styles insieme ad eventuali altri files "pixmaps" che andranno posizionati in /home/utente/.fluxbox/pixmaps in una sottodirectory in genere dello stesso nome dello stile corrispondente.

CARATTERISTICHE DELL'AMBIENTE FLUXBOX
Una volta avviato Fluxbox noteremo una barra in basso, chiamata "toolbar", dove andranno a finire le finestre iconizzate dei programmi e dove potremo leggere ora di sistema e numero di desktop virtuale attivo; volendo potremo cambiare desktop virtuale posizionandoci con il mouse nella toolbar sopra il numero di desktop virtuale e agendo sulla rotellina del mouse stesso.
Cliccando invece con il tasto destro del mouse sul desktop ci apparirà il "menu" di fluxbox da cui possiamo lanciare le varie applicazioni(notare che è possibile agire sulla trasparenza del menu, per le versioni 0.9.x, mediante la voce apposita "menu alfa" nel sottomenu "fluxbox menu"-->"configure"). Si puo "switchare" tra una finestra aperta ed un altra con la combinazione alt+tab.
Ricordiamo inoltre che sono supportati a pieno gli stili di blackbox e le "dock apps" mediante la slitlist(per ulteriori informazioni leggere la documentazione a riguardo sul sito).
Come file manager vi consiglio di usare assolutamente "rox", leggerissimo e con molte funzioni interessanti.


ARGOMENTI AVANZATI

-SLITLIST- la slitlist è una parte "virtuale"(che non si vede) del desktop dove vanno a posizionarsi le "dock applications"; queste ultime sono quelle applet che si trovano spesso anche in window manager come window maker.Si possono scaricare le dock apps da www.dockapps.org e poi si possono lanciare ad ogni avvio di fluxbox mettendole una ad una "in lancio" in .xinitrc(nella tua home) con alla fine la solita "&" per l'esecuzione delle applet in background. A questo punto dalla prox volta che si lancia fluxbox si noterà un nuovo file in .fluxbox che si chiama slitlist; questo file tiene traccia della posizione e di tutto quello che riguarda le dockapps sul desktop in modo da mantenere sempre le stesse impostazioni ad ogni sessione. Da menu di fluxbox se si va su fluxbox menu-->configure--->slit vi si trovano le varie opzioni per la slitlist come ad es. in che posizione si vogliono le applets sul desktop,l'orientamento ecc.

-DECORAZIONE ED ANGOLI ROTONDI DELLE FINESTRE- 1)Si puo bindare una sequenza di 2 tasti per "switchare" tra "avere le finestre con la decorazione superiore" e non in questo modo:
-aprite con un editor di testo il file /home/utente/.fluxbox/keys; aggiungete una riga con scritto "Mod4 W :ToggleDecor", poi salvate e fate rileggere la config a fluxbox(menu->fluxbox menu->reload config).A questo punto se premete la combinazione di tasti "TastoWindows+w" nella finestra corrente switcherete tra avere la decorazione superiore e non.

2) Se volete avere tutti e 4 gli angoli della finestra rotondi andate in /home/utente/.fluxbox/styles ed aprite il file del vostro stile; portatevi nella riga dove c'è scritto "window.Roundcorners" ed aggiungete "window.Roundcorners: TopLeft TopRight BottomRight BottomLeft". Se poi volete anche eliminare il bordino inferiore delle finestre dal tema andate alla riga "window.borderWidth:" e commentatela.Ora la finestra senza bordi la si può spostare tenendo premuto alt+tasto sx del mouse, e la si può resizare con alt+tasto dx mouse. (i bordi rotondi funzionano solo per le versioni di fluxbox 0.9.x e nei temi previsti di tale funzione).

-RENDERE PERMANENTI LE MODIFICHE ALLE FINESTRE- La modifica della decorazione di una particolare finestra(di un programma) puo rimanere permanente ogni volta che la apri(pur rimanendo sempre nella stessa sessione di fluxbox) se per quella particolare finestra, prima di togliere la decorazione superiore, si clikka con il dx del mouse sulla decorazione superiore stessa e poi su remeber->decorations. Se si vuole che ad ogni avvio di fluxbox quella particolare finestra sia sempre senza decorazione superiore si può scrivere una cosa del genere nel proprio file "apps" presente nel solito /home/utente/.fluxbox:

[app] (Irssi)
[Deco] {NONE}
[end]

...dove apposto di Irrsi si metterà quello che si vuole lanciare.
N.B.-> cliccando sulla decorazione superiore della finestra(con il dx del mouse) e poi su "remember" si noteranno diverse voci che si riferiscono a diversi settaggi per la finestra corrente; ebbene per ogni voce possiamo cliccare e dire a fluxbox di ricordarsi di quella opzione nel settaggio corrente della finestra.

-COME LANCIARE LE APPLICAZIONI ALL'AVVIO DI FLUXBOX- Questa operazione è semplicissima; basta scrivere una cosa tipo:
[startup] {xterm} nel file /home/utente/.fluxbox/apps.Questo per ogni prog che si vuole far autoavviare.

-SITO DI RIFERIMENTO PER TEMI E FORUM- http://www.imaginere.dk/news.php


Per ora è tutto e per maggiori info vi rimando al sito ufficiale www.fluxbox.org.



N.B.
Questo documento(ver. 1.0) è stato ideato e scritto da Skyblaze, ed è soggetto a licenza GNU FDL.
N.B.B.
Il testo è stato prodotto mediante l'utilizzo dell'editor "free" VIM(www.vim.org).



-Fatemi sapere se ci sono errori, soprattutto di ortografia che scrivo molto veloce io :dhò: :gren:

Cimi986
01-12-2003, 00:55
nn l'ho ancora letto :D
ma dalla lunghezza sembra ricco ;)

Enrico81
01-12-2003, 01:20
Una piccola grande guida :)
Grazie
Ho provato a cercare rox ma non ho capito bene se sia solo un file manager o un WM completo, sul sito sourceforge.net ho trovato diversi file ma credo che l'unico che mi servva sia questo:
rox-linux-x86-2.1.0.tgz
confermi?

skyblaze
01-12-2003, 01:25
Originariamente inviato da Enrico81
Una piccola grande guida :)
Grazie
Ho provato a cercare rox ma non ho capito bene se sia solo un file manager o un WM completo, sul sito sourceforge.net ho trovato diversi file ma credo che l'unico che mi servva sia questo:
rox-linux-x86-2.1.0.tgz
confermi? rox di solito è usato solo come file manager anche se puo gestire un desktop completo gestendo sfondo del desktop icone ecc.
Si il file è quello e se non dovesse funzionare è perche magari non hai installato il pacchetto "shared-mime-info"

Enrico81
01-12-2003, 01:29
Grazie skyblaze
Appena posso provo tutto
Ciao

best1980
01-12-2003, 11:33
Ciao a tutti, volevo chiedere a SkyBlaze o anche ad altri che lo sappiano, una cosina su fluxbox: praticamente quando entro in fluxbox la mia tastiera risulta essere quella americana. Ma quando sono in shell la mia tastiera è italiana!!! Quello che vi voglio chiedere è se c'è da settare qualche parametro in uno dei file di conf di fluxbox per avere la tastiera italiana...

GRAZIE IN ANTICIPO

best1980
01-12-2003, 11:37
x skyblaze: Dimenticavo, hai fatto proprio un bel lavoro. Ho letto il tutorial un po' di sfuggita e mi sembra veramente interessante. Appena ho tempo lo leggo tutto x bene...

skyblaze
01-12-2003, 11:50
basta che hai una roba del genere nel file di configurazione del server grafico /etc/X11/XF86Config nella sezione "Input device":



# These are the default XKB settings for XFree86
#
Option "XkbRules" "xfree86"
Option "XkbModel" "pc105"
Option "XkbLayout" "it"
# Option "XkbVariant" ""
# Option "XkbOptions" ""

EndSection



N.B. L'importante cmq è che alla voce layout della tua tastiera hai il parametro "it" ;)

best1980
01-12-2003, 11:55
Stasera verifico perchè ora non ho qua la mia linuxbox ma però penso di aver già modificato quel parametro. Anche perchè se lancio KDE ho la tastiera italiana è solo quando lancio fluxbox e apro una shell (rxvt) ho la tastiera americana settata! Dici che sia lostesso da ricercare lì l'errore??

skyblaze
01-12-2003, 12:00
Originariamente inviato da best1980
Stasera verifico perchè ora non ho qua la mia linuxbox ma però penso di aver già modificato quel parametro. Anche perchè se lancio KDE ho la tastiera italiana è solo quando lancio fluxbox e apro una shell (rxvt) ho la tastiera americana settata! Dici che sia lostesso da ricercare lì l'errore?? non credo proprio centri fluxbox; anche io ho la tastiera americana finche non setto il layout italiano in XF86Config :bhò:

Loading