PDA

Visualizza la versione completa : Aiutare un amico ma come? [serio]


Certe Notti
12-02-2005, 17:44
salve a tutti,

ieri sera sono uscito con un amico che non se la sta passando molto bene, siamo andati su sua diretta volontà in discoteca.
Volontà di andare in discoteca perchè esasperato alla follia dalla situazione che sta affrontando non vede altro che la discoteca associandola come al luogo e al modo più diretto o sicuro per rimorchiare.
Arrivati lì e accortosi della serata pacco che ci si prospettava causa festa di carnevale anche al quanto scadente lui ha espresso in maniera esponenziale le sue problematiche cercando di rovesciarle addosso a me.

Nulla di male, ho le spalle abbastanza larghe per reggere la situazione, soltanto che ora come ora ho ancora da capire come poterlo aiutare.
E' vero è stato usato da una donna di cui per altro lui si era innamorato; saranno anche otre 7 esi che sta facendo una vita da cani all'ennesima potenza, andando fino in irlanda per cercare di recuperare il rapporto e vedersi invece prendere per i fondelli con una falsa scusante di aver trovato lì l'amore, come se una donna del genere potesse mai amare veramente, ma sinceramente mi ha preso molto male quando sotto effetto dell'alcol ha iniziato a parlarmi della situazioni che almeno io reputo essere quelle che non tollero.
Infatti se è ammissibile senza problemi che le donne oggi si divertano ad usare gli uomini e a farli soffrire come o peggio di quanto noi uomini non facessimo nei primi anni degli anni 80/90 è anche vero che non è tollerabile ridurre una persona umana al livello del mio amico.
Ipotizzando che l'alcol sia una sota di macchina della vrità in formato artigianale, allora il fatto che lui perda il lavoro per colpa di quello lucciola, solo perchè non riesce a pensare ad altro così non rende sul posto di lavoro non mi sta molto bene.
Come non mi sta bene che questo ogniu 2x3 si ritrovi in auto da solo a piangere per mano di una che forse vale meno di un profilatico bucato.
E' anche si vero che essendo io più presente di lui e potendo ragionare a freddo e più analiticamente so che non è certo palpando il fondoschiena di una tipa in discoteca che si rimorchia o che si trova la donna giusta, ma al massimo se ne può trovare una al pari di quella che aveva prima per non dire che si possa trovare soltanto una bella cinquina da parte della tipa e una cartella poi dal suo eventuale ragazzo.

Io purtroppo non so proprio che fare, anche perchè avessi io una tipa prenderei tutte le sue amiche e gliele presenterei una ad una, ma essendo pure io single e affrontando pur se in maniera normale la problematica di dovermela trovare pure io più di tanto non saprei proprio che fare...


qualche suggerimento??


Grazie :ciauz:

Corinna
12-02-2005, 17:49
Originariamente inviato da Certe Notti
Infatti se è ammissibile senza problemi che le donne oggi si divertano ad usare gli uomini e a farli soffrire come o peggio di quanto noi uomini non facessimo nei primi anni degli anni 80/90

Eh, cosa ci vuoi fare, non ci sono più le mezze stagioni. D'altro canto chi lascia la via vecchia per quella nuova, sa quel che lascia ma non quel che trova. :dottò:

Berenicebis
12-02-2005, 17:53
Il tuo amico mi pare preso da un vortice di autolesionismo
finchè non capirà fino in fondo il male che sta facendo a sè stesso non ne uscirà mai
la donna e le sue eventuali manovre sono irrilevanti... purtroppo chi ha quel genere di problemi è straordinariamente capace di trovarsi, all'interno di una folla, chi saprà essere il suo miglior carnefice

TeoB
12-02-2005, 17:54
Originariamente inviato da Corinna
Eh, cosa ci vuoi fare, non ci sono più le mezze stagioni. D'altro canto chi lascia la via vecchia per quella nuova, sa quel che lascia ma non quel che trova. :dottò:

Caro Certe Notti, hai una bella gatta da pelare adesso :ciauz:

taddeus
12-02-2005, 17:57
Originariamente inviato da Corinna
Eh, cosa ci vuoi fare, non ci sono più le mezze stagioni. D'altro canto chi lascia la via vecchia per quella nuova, sa quel che lascia ma non quel che trova. :dottò:
anche tu sei carente di effetto sassofrasso, eh :D

Gos
12-02-2005, 18:01
se è veramente un caso così disperato come dici tu non puoi fare nulla....mandalo da un buon psicologo!!

taddeus
12-02-2005, 18:02
Originariamente inviato da Gos
se è veramente un caso così disperato come dici tu non puoi fare nulla....mandalo da un buon psicologo!!
o da una brava peripatetica :fagiano:

massi71
12-02-2005, 18:03
in questi casi vale il detto:

"toccare il fondo per poi risalire!"


è un processo naturale, solo ci vuole tempo, a volte nemmeno tanto!

morfeus
12-02-2005, 18:06
oppure continuare a scavare per raggiungere nuove mete


quen sabe?

Gos
12-02-2005, 18:07
Originariamente inviato da massi71
in questi casi vale il detto:

"toccare il fondo per poi risalire!"


è un processo naturale, solo ci vuole tempo, a volte nemmeno tanto!

a volte si può toccare il fondo e non risalire più!
.... al peggio non c'è mai fine :(

Loading