PDA

Visualizza la versione completa : circostanze e atteggiamenti


nillio
08-03-2005, 15:20
Con gli amici, anche nel senso di gente che frequentate, simpatica, con i quali siete in confidenza, anche senza essere amici nel senso vero del termine (con loro il problema non si pone).
Persone con le quali usate essere bastardi, ironici, sfotterli a iosa, essere franchi e anche cattivi a volte. Persone con le quali 'litigate' anche, nel senso che ci sono divergenze di opinioni che manifestate apertamente.
Oppure persone che vi sono antipatiche e con le quali avete un atteggiamento apertamente ostile.

A un certo punto venite a sapere che questa persona ha la leucemia. Brutta: leucemia mieloide acuta; e non ci sono donatori di midollo compatibili, bisogna cercarne (con tutti i rischi e il tempo che la cosa comporta, e intanto, vai di chemio).


La domanda Ŕ: cambiate atteggiamento? Smettete di essere franchi, di sfottere, o di essere ostili, se prima lo eravate? Se dovete dire una carognata, evitate e diventate cmq gentili, comprensivi, pazienti?
Se lo fate, non vi sentite ipocriti? O sono le sue condizioni a smorzare le velleitÓ (vi fa pena)?


E' facile fare affermazioni scrivendole su un forum, senza conseguenze; per cui provate a pensarci bene :D

7keys
08-03-2005, 15:20
no no io sono coglione anche live...

massi71
08-03-2005, 15:22
credo ci sia un bella differenza tra amici "cari" e conoscenti!


come Ŕ differente anche l'atteggiamento di questa persona verso di te...

rents27
08-03-2005, 15:24
gli farei capire che non sono d'accordo ma non calcherei la mano.
credo che un dibattito una sfida un confronto Ŕ bello e giusto se le persone sono allo stesso livello.

nillio
08-03-2005, 15:24
Originariamente inviato da massi71
credo ci sia un bella differenza tra amici "cari" e conoscenti!


come Ŕ differente anche l'atteggiamento di questa persona verso di te...
Quindi?

rebelia
08-03-2005, 15:25
Originariamente inviato da nillio

La domanda Ŕ: cambiate atteggiamento? Smettete di essere franchi, di sfottere, o di essere ostili, se prima lo eravate? Se dovete dire una carognata, evitate e diventate cmq gentili, comprensivi, pazienti?
Se lo fate, non vi sentite ipocriti? O sono le sue condizioni a smorzare le velleitÓ (vi fa pena)?



ho proprio idea di si; mio malgrado, perche' razionalmente SO che e' sbagliato, ma dubito che riuscirei a controllarmi :fagiano:

seifer is back
08-03-2005, 15:25
ho detto ad un amico morente, appena crepi la playstation la voglio io... (anche se avevo le lacrime agli occhi)

nillio
08-03-2005, 15:25
Originariamente inviato da rents27
gli farei capire che non sono d'accordo ma non calcherei la mano.
credo che un dibattito una sfida un confronto Ŕ bello e giusto se le persone sono allo stesso livello.

Di solito lo fai con questa persona.
Non lo fai pi¨ perchŔ Ŕ malato?

7keys
08-03-2005, 15:27
quando vedo nilio e rebelia postare nello stesso 3d mi sento tanto un bambino attaccato alla mano della mamma, mentre parla con l'amica al mercato di cose apparentemente interessantissime, ma di cui io ignoro il significato.
Siete le mie guru :smack:

nillio
08-03-2005, 15:28
Originariamente inviato da rebelia
ho proprio idea di si; mio malgrado, perche' razionalmente SO che e' sbagliato, ma dubito che riuscirei a controllarmi :fagiano:

Ok; io voglio capire perchŔ.

E' pietÓ?

Seifer: se parli di un amico (in quel senso) il discorso cade.

Loading