PDA

Visualizza la versione completa : chiarimento sull IVA


gandolfi
16-03-2005, 22:55
mi chiarite una cosa sull'iva.

sento spesso che molti scaricano le spese per pagare meno tasse ...eccc


so che allo stato si deve versare la differenza tra l'iva pagata su un prodotto acquistato e l'iva del prodotto venduto.

Per esempio se io vendessi una tv che ho pagato 1000€ + IVA a 1200€ + IVA dovrei versare allo stato 240-200 cioè 40€ giusto???????

ma se io ho una spesa di 50€ + IVA allora verso 240-200-10 giusto? o 240-200-10-50 recuperando anche il prezzo e non solo l'iva?????

catrin
16-03-2005, 23:00
Originariamente inviato da gandolfi
mi chiarite una cosa sull'iva.


ma se io ho una spesa di 50€ + IVA allora verso 240-200-10 giusto? o 240-200-10-50 recuperando anche il prezzo e non solo l'iva?????

scusa non ti seguo??? ma il prezzo de che??? e poi tu che attività svolgeresti??? e cosa ti staresti comprando????

saila
16-03-2005, 23:04
Originariamente inviato da gandolfi
mi chiarite una cosa sull'iva.

sento spesso che molti scaricano le spese per pagare meno tasse ...eccc


so che allo stato si deve versare la differenza tra l'iva pagata su un prodotto acquistato e l'iva del prodotto venduto.

Per esempio se io vendessi una tv che ho pagato 1000€ + IVA a 1200€ + IVA dovrei versare allo stato 240-200 cioè 40€ giusto???????

ma se io ho una spesa di 50€ + IVA allora verso 240-200-10 giusto? o 240-200-10-50 recuperando anche il prezzo e non solo l'iva?????


non è proprio così

Arlock
16-03-2005, 23:04
E' giusta la prima.

L'IVA si conguaglia solo con altra IVA.
Poi si versa trimestralmente o mensilmente allo stato in funzione del regime fiscale.

L'imponibile, i 50€ per interderci, se sono costi deducibili vengono scaricati dagli eventuali utili.


Ciao :ciauz:

Yoko
17-03-2005, 01:05
quello che intendi forse è il fatto che sebbene possa fare tutti i conteggi con l'iva, se a fine anno mi salta in tasca un utile (tassabile percentualmente), posso ridurre questo ammontare in base alle spese ottenute.


in pratica
Se compro un kilo di farina a 100+iva e vendo pane per 1000+iva, allo stato pagherò:

la differenza sull'IVA --> (1000*0,20) - (100*0,20) = 200 - 20 = 180

in più dovrò pagare una tassa in percentuale sul reddito.
ammettendo una percentuale (a caso) del 40% dovrò pagare altri (1000-100)*0,40= 360.
Pagherò quindi imposte per 360.

Ritornando alla domanda originale, posso considerare la spesa della legna come bene necessario alla produzione, e così concorrerà ad abbassare il reddito dal quale si calcolano le imposte.
Se per esempio avessi consumato 200 di legna, dovrei pagare imposte per 280.

Sono stato spiegato?


:fighet:

LevkaRomanov
17-03-2005, 02:02
Originariamente inviato da Arlock
E' giusta la prima.

L'IVA si conguaglia solo con altra IVA.
Poi si versa trimestralmente o mensilmente allo stato in funzione del regime fiscale.

L'imponibile, i 50€ per interderci, se sono costi deducibili vengono scaricati dagli eventuali utili.


Ciao :ciauz:


Un punto ad Arlock, che ha scritto "si versa" e non "si paga" :D

gandolfi
17-03-2005, 07:53
Originariamente inviato da Yoko
quello che intendi forse è il fatto che sebbene possa fare tutti i conteggi con l'iva, se a fine anno mi salta in tasca un utile (tassabile percentualmente), posso ridurre questo ammontare in base alle spese ottenute.


in pratica
Se compro un kilo di farina a 100+iva e vendo pane per 1000+iva, allo stato pagherò:

la differenza sull'IVA --> (1000*0,20) - (100*0,20) = 200 - 20 = 180

in più dovrò pagare una tassa in percentuale sul reddito.
ammettendo una percentuale (a caso) del 40% dovrò pagare altri (1000-100)*0,40= 360.
Pagherò quindi imposte per 360.

Ritornando alla domanda originale, posso considerare la spesa della legna come bene necessario alla produzione, e così concorrerà ad abbassare il reddito dal quale si calcolano le imposte.
Se per esempio avessi consumato 200 di legna, dovrei pagare imposte per 280.

Sono stato spiegato?


:fighet:

hai colto nel segno....ma come hai calcolato 280 di imposte da pagare? hai fatto 360- ????

Arlock
17-03-2005, 21:41
Originariamente inviato da gandolfi
hai colto nel segno....ma come hai calcolato 280 di imposte da pagare? hai fatto 360- ????
Perchè 200 di spese per la legna hanno ridotto il reddito lordo su cui calcolare le imposte a 700.
(1000 incassato -200 legna -100 farina ).

Così, ipotizzando una aliquota del 40%, si devono versare 280 di tasse.


@LevkaRomanov: :yuppi:


Ciao :ciauz:

Yoko
17-03-2005, 21:45
ebbravi!! Non ho messo il calcolo apposta per farvelo fare a voi :yuppi: :yuppi:

E cmq se non mi facevo i miei bei esamini di contabiltà aziendale con il cappero che sapevo queste cose... :bhò:

Non vi dico che pasticci ho combinato prima dell'università... quando ero titolare di una snc e di una srl subito dopo. :incupito:

gandolfi
18-03-2005, 08:54
perfetto grazie a tutti

Loading