PDA

Visualizza la versione completa : Le parole e il loro valore.


vificunero
09-05-2005, 12:29
Con il progresso scientifico e tecnologico, con le nuove scoperte su dna e relative conseguenze per esseri viventi del regno animale e vegetale, si presentano sui giornali, in tiv, sulla rete parole il cui valore a mio modo di vedere o esageratamente positivo o esageratamente negativo.

Ad esempio viene dato risalto al termine: "natura", "naturale" in modo decisamente esagerato per quel che mi riguarda.
La natura delle cose, quello che ha stabilito la natura, naturalmente, naturale come se ci che ci troviamo di fronte bello, giusto e sano.

Altre parole subiscono il processo inverso: "chimica". Il termine chimica e derivati subiscono una demonizzazione incomprensibile. Quello che chimico sporco, inquinante, sicuramente "male".

Questa mancanza di chiarezza su determinati vocaboli ha secondo voi conseguenze sulle scelte che siamo chiamati a fare in determinate situazioni che bene o male coinvolgono temi scientifici o tecnologici? :fagiano:

RombodiSuono
09-05-2005, 12:32
pleonastico ad esempio passato da 15 a 8 :fagiano:

Ok ora leggo quello che hai scritto :zizi:

seifer is back
09-05-2005, 12:32
non una questione di parole ma di strumentalizzazione di concetti.

credo sia una vita che ne parliamo. :fagiano:

Arhica73
09-05-2005, 12:33
Ma nemmeno un p. :zizi:


edit: ero convinta che l'avesse postato bluesexplosion... giuro

miki.
09-05-2005, 12:34
hai ragione.
Ad esempio mia madre considera tutto quello che naturale, migliore di quello che stato modificato chimicamente. Il che non del tutto vero.
Molte volte chimicamente si estrae solo il principio interesseta, eliminando altri componenti che potrebbero essere dannosi.

TeoB
09-05-2005, 12:45
Gi, come quei maledetti banchetti che vendono prodotti biologici. Te li fanno pagare una sfrazza di soldi in pi ma dubito che non siano usati prodotti tipo antiparassitari o insetticidi...altrimenti per esperienza so che la frutta va a male ancora appesa all'albero.

Altra cazzata: vietato usare OGM per produrre beni alimentari, il lievito usato dall'industria della birra tetraploide, ma a causa di una selezione particolare senza manipolazione genetica, mentre se fosse OGM non lo si potrebbe utilizzare anche se il risultato esattamente il contrario... :rollo:

Questo per dire che molto spesso con la chimica e la biologia si pu facilmente accelerare il processo evolutivo (naturale).

aeterna
09-05-2005, 12:45
non mi dispiacerebbe se chiarissi il discorso sula natura con un esempio... :fagiano:

la natura ha degli equilibri perfetti... ci che naturale necessariamente sano in quanto non corrotto. perch sarebbe esagerato?

nillio
09-05-2005, 12:46
Non c' dubbio alcuno.

'La vita un processo chimico' ritenuto insultante, ad esempio :D

Del resto, uno tsunami cosa del tutto naturale :fagiano:


Comunque a ben guardare zeppo di parole che stanno cambiando significato o (peggio) il cui significato viene completamente distorto, via mala informazione alla quale la gente normale non minimamente in grado di far fronte ovviamente.

TeoB
09-05-2005, 12:46
Originariamente inviato da aeterna
ci che naturale necessariamente sano in quanto non corrotto.

Prova a farlo capire a chi malato di tumore. :fagiano:

seifer is back
09-05-2005, 12:47
Originariamente inviato da aeterna
non mi dispiacerebbe se chiarissi il discorso sula natura con un esempio... :fagiano:

la natura ha degli equilibri perfetti... ci che naturale necessariamente sano in quanto non corrotto. perch sarebbe esagerato?

ciccia mangiati un ammanite falloide(come diavolo si scrive(falloide... quando parlo con te scatta sempre discorso sesso)), e poi se ne riparla. :dott:

Loading