PDA

Visualizza la versione completa : Giochi e Sociale


Kyosuke
06-06-2005, 14:25
Sto esaminando (e giocando :stordita: ) a un gioco uscito da poco tempo Heart Of Iron 2.
In poche parole devi gestire una nazione sotto i punti di vista politico-militare-economico e siamo ambientati prima della seconda guerra mondiale.
Si può scegliere qualsiani nazione (dagli USA all'isoletta indipendete + remota) compreso le nazioni dell'Asse.
Da un recente sondaggio (http://bopitalia.altervista.org/forum/viewtopic.php?t=1822) è emerso che molta gente preferisce immedesimarsi nelle nazioni dell'Asse invece che quelle dell'Alleanza o dell'URSS.
Sebbene i programmatori abbiano escluso molitssime opzioni subdole di quel periodo (persecuzione etc etc) perchè pur sempre di gioco di parla, la gente preferisce prendere la Germania o l'Italia, sebbene non siano i più "forti" del gioco.

Voi che ne pensate? :master:

seifer is back
06-06-2005, 14:27
ho un avversione contro i buoni.

cmq in un gioco specie di strategia, è più bello tenere chi perderà, e trovare il modo di farlo vincere.

specialmente nei giochi di strategia fedelmente riprodotti.

Kyosuke
06-06-2005, 14:29
Originariamente inviato da seifer is back
cmq in un gioco specie di strategia, è più bello tenere chi perderà, e trovare il modo di farlo vincere.


Bhè allora potrei prendermi anche l'Inghilterra che nel gioco parte molto debole

seifer is back
06-06-2005, 14:33
Originariamente inviato da Kyosuke
Bhè allora potrei prendermi anche l'Inghilterra che nel gioco parte molto debole

ti faccio alcuni esempi.

axies&allies = è un gioco di strategia basato sulla guerra mondiale. da un lato germania e giappone, dall'altro usa urss e inghilterra.a me è sempre piaciuto tenere l'america e vedere se riuscivo a sopravvivere ad un pearl harbor, però la germania mi attirava tantissimo. bene o male, le mosse degli alleati, sono quelle, le si conosce anche storicamente, e c'è poco spazio per la fantasia. gli alleati invece, non possono seguire il manuale, ma devo inventare, cercare nuove strade, ed è li il bello del tenere i "perdenti"

in tantissimi giochi è così, ma gli strategici, tipo quelli da tavolo a esagoni, hanno un fascino enorme, se giocati dall'altra parte.

skidx
06-06-2005, 14:43
non vuol dire niente, si gioca per divertirsi, non per fare sociologia.

Non per niente Carmaggeddon rimane una pietra miliare :D

Kyosuke
06-06-2005, 14:44
Originariamente inviato da seifer is back
ti faccio alcuni esempi.

axies&allies = è un gioco di strategia basato sulla guerra mondiale. da un lato germania e giappone, dall'altro usa urss e inghilterra.a me è sempre piaciuto tenere l'america e vedere se riuscivo a sopravvivere ad un pearl harbor, però la germania mi attirava tantissimo. bene o male, le mosse degli alleati, sono quelle, le si conosce anche storicamente, e c'è poco spazio per la fantasia. gli alleati invece, non possono seguire il manuale, ma devo inventare, cercare nuove strade, ed è li il bello del tenere i "perdenti"

in tantissimi giochi è così, ma gli strategici, tipo quelli da tavolo a esagoni, hanno un fascino enorme, se giocati dall'altra parte.

Bella risposta grazie :)

Loading