PDA

Visualizza la versione completa : Disco esterno USB


maxtn
20-06-2005, 12:33
Ho acquistato un disco esterno USB da usare come archivio, devo formattarlo in qualche modo?
Ho notato che non mi lascia mettere i nomi dei file in maiuscolo, boh!

stai_tranquillo
20-06-2005, 13:33
sicuramente è FAT se non ti lascia mettere i file in maiuscolo.

Se lo usi solo con linux allora formattalo nel FS che preferisci,. altrimenti tienilo così

maxtn
20-06-2005, 14:10
Lo uso solo con linux, come faccio a formattarlo? non l'ho mai fatto....
Grazie

stai_tranquillo
20-06-2005, 14:35
Originariamente inviato da maxtn
Lo uso solo con linux, come faccio a formattarlo? non l'ho mai fatto....
Grazie

dipende dal fs che vuoi usare---

man mkfs

mykol
20-06-2005, 15:30
ti conviene usare QTParted od un prog. analogo di partizionamento.

Assicurati prima che il tuo HD USB sia visto (molto probabilmente potrebbe essere visto come /dev/sda1).

Quindi avvia il prog di partizionamento e scegli di fargli creare una partizione, scegliendo il FileSystem che vuoi (direi ext3 o reiserFS). Mentre lo crea puoi anche farglielo formattare. Stai solo attento a non formattare /dev/hda1 o la partizione dove hai linux.

Oppure puoi anche usare da console di root mkfs.tipo_file_system

es.

# mkfs.reiserfs /dev/sda1

oppure

# kkfs.ext3 /dev/sda1

(dubbio, non mi ricordo se l'HD deve essere montato o smontato, comunque se si trova nello stato sbagliato ti da errore). Non ho partizioni da piallare per provare !

qui sotto il man in italiano di mke2fe x ext2 - ext3

MKE2FS

Section: 8Misc. Reference Manual Pages (8)

NOME

mke2fs - crea un Linux second extended file system

SINTASSI

mke2fs [ -c | -l nome-file ] [ -b dimensione-blocco ] [ -f dimensione-fragment ] [ -i byte-per-inode ] [ -m percentuale-blocchi-riservati ] [ -o creator-os ] [ -q ] [ -v ] [ -F ] [ -L etichetta-volume [ -S ] device [ numero-blocchi ]

DESCRIZIONE

mke2fs è usato per creare un Linux second extended file system su un dispositivo (di solito una partizione su un disco).
device è un file speciale corrispondente al dispositivo (p.es. /dev/hdXX).
numero-blocchi è il numero di blocchi nel dispositivo. Se omesso, mke2fs ``automagicamente'' determina la dimensione del file system.

OPZIONI



-b dimensione-blocco
Specifica la dimensione dei blocchi in byte.
-c
Cerca i blocchi erronei nel dispositivo prima di creare il file system, usando un test rapido di sola lettura.
-f dimensione-fragment
Specifica la dimensione dei fragment in byte.
-i byte-per-inode
Specifica il rapporto byte/inode. mke2fs crea un inode ogni byte-per-inode byte di spazio sul disco. Il valore di default è 4096. byte-per-inode deve essere almeno 1024.
-l nome-file
Legge l'elenco dei blocchi erronei da nome-file .
-m percentuale-blocchi-riservati
Specifica la percentuale di blocchi riservati per il superuser. Il valore di default è 5%.
-o
Ridefinisce manualmente il valore di default del campo "creator os" ("sistema operativo creante") del filesystem. Normalmente tale campo è impostato in modo predefinito al sistema operativo nativo dell'eseguibile mke2fs.
-q
Quiet mode. Utile se mke2fs è lanciato in uno script.
-v
Verbose mode.
-F
Forza l'esecuzione di mke2fs, anche se il device specificato non è un file speciale a blocchi.
-L
Imposta l'etichetta volume per il filesystem.
-S
Scrive solo il superblocco e i descrittori di gruppo. È utile se sia il superblocco che i superblocchi di backup sono corrotti, e si vuole usare un metodo di recupero da ``disperati''. Fa si che mke2fs reinizializzi il superblocco e i descrittori di gruppo, senza toccare la tabella degli inode e le bitmap dei blocchi e degli inode. Subito dopo dovrebbe essere lanciato il programma e2fsck, ma non si garantisce che qualcuno dei dati sia recuperabile.

AUTORE

Questa versione di mke2fs è stata scritta da Theodore Ts'o <tytso@mit.edu>.

BACHI

mke2fs accetta l'opzione -f ma attualmente l'ignora poiché il second extended file system non supporta ancora i fragment.
Possono essercerne altri. Si prega di riferirne all'autore.

DISPONIBILITÀ

mke2fs è disponibile con ftp anonimo da ftp.ibp.fr e tsx-11.mit.edu in /pub/linux/packages/ext2fs.

VEDERE ANCHE

dumpe2fs(8), e2fsck(8), tune2fs(8)

vedi anche

# man mkfs.reiser

o

# man mkreiserfs

maxtn
11-07-2005, 16:36
Ho creato la partizione con fdisk e formattata con:
mkfs.reiserfs /dev/sda1

Con reiserfs è sempre meglio fare umount prima di scollegare il disco?
Su gnome non riesco a creare l'icona per montare/smontare velocemente, però quando lo collego si monta automaticamente....

stai_tranquillo
11-07-2005, 16:47
Originariamente inviato da maxtn
Ho creato la partizione con fdisk e formattata con:
mkfs.reiserfs /dev/sda1

Con reiserfs è sempre meglio fare umount prima di scollegare il disco?
Su gnome non riesco a creare l'icona per montare/smontare velocemente, però quando lo collego si monta automaticamente....


e SEMPRE tassativamente e altamente consigliato fare umount prima di staccare qualsiasi cosa che hai montato.

innanzitutto perchè con umount ti fa un sync, e quindi tutto ciò che è in buffer ma non è stato fisicamente scritto lo scrive,
poi perchè comunque se lo togli ti rimane montato ma non puoi accedervi

maxtn
11-07-2005, 17:13
Ok, grazie, invece per l'icona di gnome come posso fare? di solito con: crea nuovo disp. disco rigido selezionavo il dispositivo nella casella a discesa ma con debian non c'è il /dev/sda1

Loading