PDA

Visualizza la versione completa : Facce.


seifer is back
07-07-2005, 14:05
Era un primo pomeriggio tranquillo, gente fuori che camminava, pochi clienti ed io e mio padre che fissavamo il televideo a guardare quelle azioni, quelle poche azioni, frutto di una vita di risparmi che non salivano mai. Il refresh era lento, le pagine spesso andavano via causa gli autobus che passavano interrompendo il labile segnale; dentro una catacomba le antenne funzionano poco.
D'imporvviso un picco in giù, senza motivo, poi sempre peggio. la cosa sembrava quasi assurda, forse un errore del servizio. non poteva perdere così di colpo. Anche il mib30 seguiva la stessa fine. Qualcosa non quadrava. allora togliemmo il televideo cercando un tg, ma sul canale c'era un film d'azione, un grattacielo in fiamme, le solite americanate. la rai non si prendeva dovevamo quindi accontentarci di mediaset, proviamo canale 5. un altro palazzo in fiamme, forse lo stesso film? avevamo premuto lo stesso tasto? ma il logo del telegiornale diceva che non era un film, e allora lo sbigottimento. Un aereo era li, infilato di sghimbescio, dove non doveva stare. i minuti passavano, sembrava irreale, non può succedere una cosa simile. Eppure poco dopo un altro, come a tesimoniare che le tragedie non esistono. Era calcolato, voluto. Nemmeno Tom clancy era arrivato a tanto. ma qualcuno si. i tg trasmettevano le stesse immagini. dforti, dure crude, e nonostante questo sembrava sempre un film. non riuscivo a capacitarmene. dopo un ora, o forse più tutta la bagarre era nel suo pieno. Tutto era accaduto, tutto era da raccontare, montare proporre. poi d'improvviso qualcosa cambiò. o forse sempolicemente fummo noi, che ci rendemmo conto che era tutto vero. E uscimmo fuori, per strada, a infiniti km di distanza , da dove c'era l'inferno. L'AMERICA è SOTTO ATTACCO.
La gente si accampava fuori da bar a guardare la tv. chi piangeva, chi singhiozzava, chi malediva quel dio che prima tanto pregava. sui marciapiedi coppie in lacrime, che cercavano di mettersi in contatto con i loro familiari.
chi camminava agitando una foto.
Essere in vacanza, e sapere che acasa, nella tua casa, stanno morendo, non sa spazio al pensiero della fortuna che hai avuto. ma ti lascio solo il vuoto , la tristezza, l'angoscia di non essere là, ad aiutare, ad abbracciare i cari. a tenere per mano un ferito.
Qeuste immaigini me lo sono portate dentro a lungo, nonostante il profondo odio che nutra verso quella popolazione, verso i loro sbagli, verso le loro azioni.
me le porto ancora dietro, perchè quando si è davanti a quell'orrore ci si fanno domande. c'era chi non voleva farsele, e preferiva sfogarsi con la rabbia, plausibile direi, ma c'era chi si domadava perchè. c'era chi guardava quei kalashikov alzarsi in aria e sparare fra urla di gioia, ma non li guardava con disprezxzo. Solo amarezza. la consapevolezza che si poteva evitare.
Oggi guardando fuori, non vedo nessuna di quelle facce che vidi 4 anni fa. oggi c'è meno stupore. la strada è frequentata e le tv, trasmettano a pochi spettatori.
siamo abituati, non ci fa più orrore. e ciò è male.
Nonostante fuori,oggi veda solo granite e minigonne, ricordo ancora quelle facce.

bakuryu
07-07-2005, 14:07
se lo meritavano :stordita:

marruz
07-07-2005, 14:08
Originariamente inviato da seifer is back
Era un primo pomeriggio tranquillo,

...

siamo abituati, non ci fa più orrore.

...


torno ora dal bar della pausa pranzo. stessa balorda impressione.

marruz
07-07-2005, 14:09
Originariamente inviato da bakuryu
se lo meritavano :stordita:



what? :master:

leon4rdo
07-07-2005, 14:11
bello scritto, seifer.

my two cents:

la prima volta non si scorda mai

metallo
07-07-2005, 14:12
La tv purtroppo, in questi anni, ci ha abituato a vedere la povera gente morire.
Ogni giorno in tv si vedono i poveri civili iracheni massacrati dagli americani&co....oramai non fa più effetto.

taddeus
07-07-2005, 14:13
Anche tu Morgan Stanley?
:incupito:

krakovia
07-07-2005, 14:39
Originariamente inviato da metallo
La tv purtroppo, in questi anni, ci ha abituato a vedere la povera gente morire.
Ogni giorno in tv si vedono i poveri civili iracheni massacrati dagli americani&co....oramai non fa più effetto.

Pensavo ci fosse una sorta di patriottismo negativo nel valutare e trattare (giornalisticamente parlando)centinaia di morti come noccioline solo perchè di nazionalità e cultura molto distante da noi.MA è molto peggio, ci si è abituati all'orrore, anche dietro casa ...

DonFabio
07-07-2005, 14:44
Originariamente inviato da bakuryu
se lo meritavano :stordita: A volte il mondo da conferma dell'esistenza degli stupidi.

nikoèstancoehasonno
07-07-2005, 15:06
Anch'io ho una sensazione strana, come che sia successo dietro ad un muro di gomma che attenua il dolore. Siamo proprio abituati. Le notizie quotidiane di decine di morti in qualche città sconosciuta dell'Iraq ci hanno abituati a contare i morti come un numero. Ho anche pensato che la stanno tutti vivendo così perchè là in Inghiltarra la gente è più fredda e contollata che da noi, ma non regge.
Tutti si aspettavano questo attentato come tutti se lo aspettano in Italia, parliamoci chiaro. E' successo.

Loading