PDA

Visualizza la versione completa : Ma falla finita o ti finisco io


figaro
08-07-2005, 11:35
Ho sempre avuto un personaggio per il quale provo un'avversione con deboli attenuanti. Sapete, quei caratteri che hanno lo scopo di recepire e catalizzare pathos, realizzare quel mezzo tra l'eroismo pi marcato, senza mezzi termini e sfumature, e il pi umano e pacato "farsela addosso". Puntualmente, da qualche estate a questa parte, da quando cio si consolidata l'abitudine al blockbuster catastrofico, si realizza questa nemesi. E' il caso della bambina della "Guerra dei mondi", Dakota Fanning, che attira tutta la mia ostilit in questo senso. Prologo del film: signorinella "so tutto io - pap sei un disastro", comportamento da piccola adulta. Svolgimento: Strilla di terrore a 20.000 Hz, panico, o peggio isteria/crisi epilettiche (argh! che odio!), la piccola adulta scopre che il mondo anche un ricettacolo di orrori. Conclusione: passato il peggio, torna quella di prima, con un ottimismo rinsaldato.

Quanto odio 'sto prototipo non potete capirlo.

wsim
08-07-2005, 11:37
Originariamente inviato da figaro
Conclusione: passato il peggio, torna quella di prima, con un ottimismo rinsaldato.

Quanto odio 'sto prototipo non potete capirlo.

Ti capisco, quando poi hanno anche problemi di schiena in mezzo alla fine del mondo...

gioggio
08-07-2005, 11:39
Originariamente inviato da figaro
...
Strilla di terrore a 20.000 Hz, panico, o peggio isteria/crisi epilettiche (argh! che odio!), la piccola adulta scopre che il mondo anche un ricettacolo di orrori. Conclusione: passato il peggio, torna quella di prima, con un ottimismo rinsaldato.

Quanto odio 'sto prototipo non potete capirlo.

pensa che nel frattempo ti ha anche sfilato lestamente 7,50euro dal portafoglio...

taddeus
08-07-2005, 11:41
ma 'sto topico e' comprensibile solo a quanti abbiano visto il citato lungometraggio? :D

A me la caratteristica < realizzare quel mezzo tra l'eroismo pi marcato, senza mezzi termini e sfumature, e il pi umano e pacato "farsela addosso" > pare non essere estremamente rara, nel genere umano.

figaro
08-07-2005, 11:58
E' quel carattere che si fatto strada dai classiconi catastrofici anni '70. Ricordate, ad esempio, l'avvenutura del poseidon? Ecco, il prete coraggioso Michael Caine, se non erro, che fa tornare in s con due ceffoni l'isterica. E il cinema ne pieno di questi episodi.

Adesso non danno neanche pi i ceffoni, con quelle maledette isteriche fanno esercizi spirituali mentre gli eventi precipitano. Oddio, ho l'orticaria.

darkkik
08-07-2005, 12:00
deduco furbescamente che non ti piaciuto??? :D

figaro
08-07-2005, 12:07
Sai che ti dico? E' ora di basta che gli script vengano scritti coi piedi, compilando il solito template. :D

carlos primero
08-07-2005, 12:12
Mi trovo d'accordo con Tad; gi fastidioso sorbirselo al cinema, un personaggio del genere; ma quando ci inciampi nella vita quotidiana, travestito da findanzata del fratello, o da cugina dell'amica, non bello.

C' la galera, per certe reazioni, nella vita quotidiana. :stordita:

marruz
08-07-2005, 12:14
Originariamente inviato da figaro
Sai che ti dico? E' ora di basta che gli script vengano scritti coi piedi, compilando il solito template. :D


io credo che l'uditorio ideale (il "target", diciamo noi giovani) preferisca situazioni in cui possa riuscire a seguire il dinamico ed eroico scorrere degli eventi con maggiore facilit.
il modello, per sua natura, semplifica e gli stereotipi suonano sempre orecchiabili.

Berenicebis
08-07-2005, 12:14
Originariamente inviato da figaro
Sai che ti dico? E' ora di basta che gli script vengano scritti coi piedi, compilando il solito template. :D
Mi viene in mente una vecchia scenetta di Walter Chiari, con tutti gli stereotipi dei personaggi dei film di guerra americani
il pivello terrorizzato, il comandante stoico, l'eroe cinico :D

ad Hollywood i registi hanno un bussolotto dal quale estraggono gli stereotipi in voga, li allineano uno dietro l'altro e li cuciono insieme
ed ecco pronto un nuovo fenomeno dei botteghini :D

Loading