PDA

Visualizza la versione completa : Meditazione


s0r4
29-07-2005, 17:03
Please postate solo se sapete veramente qualcosa sull'argomento.

Frequento una palestra di arti marziali ed il maestro mi spiega che la meditazione consiste nel prendere coscienza di tutto quel che ci circonda. In pratica diventare ipersensibili alla realtà.

Io sapevo che durante la meditazione si esercitasse la dissociazione (non in senso psicologico! :prrr: ) isolandosi completamente dal mondo...

Qualcuno che la pratica veramente ( non dopo aver letto un trafiletto su donna moderna) può spiegarmi come funziona?

ondagiuonda
29-07-2005, 17:12
ke tipo di arti marziali?

span
29-07-2005, 17:18
non me ne intendo, ma penso ci siano diversi tipi di meditazione :fagiano:

potreste avere ragione tutti e due

Teepee
29-07-2005, 17:20
La pratico da anni http://forum.html.it/forum/faccine/pulp.gif
Come funge pero` non so perche` cado in un sonno profondo :fagiano:
E poi quando vorrei/dovrei dormire non funge, ste cose marziane per noi terrestri non vanno bene :incupito:

RombodiSuono
29-07-2005, 17:21
Ci sono vari tipi di meditazione :fagiano:
Yoga, Zen, Training autogeno per dirne alcuni.

Il tuo maestro si riferiva sicuramente allo zen mentre tu fai riferimento allo yoga.
La base comunque è sempre lo yoga.

s0r4
29-07-2005, 17:26
Originariamente inviato da ondagiuonda
ke tipo di arti marziali? Real Combat, un'arte sincretica sviluppata proprio da questo maestro e che unisce i principi fondamentali (ma non le tecniche) di un sacco di altre arti di cui è maestro (karate, judo, Haikido, Yosekanbudo, Jeet Kune Doo, Jak silat etc...).

Per arrivare a forme di meditazione devi sapere cos'è che fai, se ci si mette seduti concentrandosi sul respiro senza avere esperienza reale si sta solo scimmiottando.

Comunque la sua cultura in materia è anni luce più vasta della mia, però in ogni libro/film ho sempre sentito parlare della meditazione come metodo per riflettere distaccandosi dalla realtà materiale...
boh! :master:

s0r4
29-07-2005, 17:27
Originariamente inviato da RombodiSuono
Il tuo maestro si riferiva sicuramente allo zen mentre tu fai riferimento allo yoga.
La base comunque è sempre lo yoga.

penso che questa sia la risposta all'arcano :fagiano:

RombodiSuono
29-07-2005, 17:34
Originariamente inviato da s0r4
penso che questa sia la risposta all'arcano :fagiano:

:D
A spanne (molto a spanne).
La meditazione nasce in India, viene codificata un fracco di tempo fa e prende il nome di Yoga.
Lo scopo dello Yoga è quello di entrare in contatto con il divino.
Per questo è necessario un isolamento fisico da tutto ciò che può turbare la quiete.
Molti secoli dopo uno yogi o come razzo si scrive va in cina per imparare il buddismo.
Dall'unione di queste 2 culture nasce il papà dello zen (che non mi ricordo come si chiama).
In Giappone questa disciplina si evolve sino a diventare un vero e proprio modo di vita, è lo zen.
Lo scopo principale dello zen non è quello di entrare in contatto col divino, ma con te stesso.
Per questo devi essere totalmente coscente di tutto quello che ti accade intorno, senza soffermarti su nessun pensiero in particolare.
E questo è solo uno degli aspetti, insomma è un vero casino.
Infatti per imparare lo zen non ci sono i manuali, serve un buon maestro e tanto tanto impegno.
E poi ci sono le novelle zen che sono una figata. :D

aeterna
29-07-2005, 17:36
Originariamente inviato da s0r4
Please postate solo se sapete veramente qualcosa sull'argomento.

Frequento una palestra di arti marziali ed il maestro mi spiega che la meditazione consiste nel prendere coscienza di tutto quel che ci circonda. In pratica diventare ipersensibili alla realtà.

Io sapevo che durante la meditazione si esercitasse la dissociazione (non in senso psicologico! :prrr: ) isolandosi completamente dal mondo...

Qualcuno che la pratica veramente ( non dopo aver letto un trafiletto su donna moderna) può spiegarmi come funziona?

ho letto un libro buddhista sull'argomento. loro ne praticano diversi tipi (una decina o qualcosa di meno) a seconda della necessità.
sicuramente differenziavano la meditazione anche in base al soggetto della stessa, quindi ne praticano sia di introspettive (isolamento da tutto ciò che esiste per una presa di coscienza del proprio io come se fosse l'unica cosa esistente al mondo) che per entrare in comunione con la realtà che li circonda... poi ce ne erano altri tipi ma non ricordo... cmq le due differenziazioni che ipotizzi per i buddisti esistono e sono una sorta di discipline diverse, eccellere in una non vuol dire automaticamente saper affrontare l'altra.

seifer is back
29-07-2005, 17:36
Originariamente inviato da RombodiSuono

La base comunque è sempre lo yoga.

allora è vero che lo yogurth equlibria l'organismo :oVVoVe:

Loading