PDA

Visualizza la versione completa : Paesino vs Città


Sex Bombolo
02-09-2005, 09:53
Nel mio ridente e (a volte) strippato paesino che giace sul confine campano-lucano, sorgono pochissime industrie, il commercio tira poco e l'agricoltura ha perso molto del suo potere antico.

Non ci sono divertimenti metropolitani, nè tantomeno i prezzi.

Un cornetto dal fornaio davanti casa, costa 40 centesimi di euro.

E il mercatino settimanale offre pomodori semplicemente buoni, venduti da agricoltori noti.


L'edicola a 100 metri, internet e la tv, offrono una finestra sul mondo.

Si cerca di viaggiare con la fantasia, per evitare di prendere aerei.



E si vive quasi felici.




e la vostra città/paese ?

laMumm|a
02-09-2005, 09:55
sono nato a Roma, ma da tanto vivo in provincia.
Fino a quando non ho preso la patente poteva essere un problema, anche se ho vicino paesi di 50.000 - 100.000 abitanti, ma una volta presa non ho avuto più problemi. Nel paesino la vita è più flemmatica, trovi parcheggio, c'è " solidarietà " tra vicini e conoscenti, c'è l'aria più fresca e tranquillità. Se voglio prendo la macchina e torno nella mia città d'origine ( praticamente tutti i giorni e anche più volte al giorno ).
magari un briciolo più vicino alla città, questo sì.

whitefox
02-09-2005, 09:56
Abito in una frazioncina di campagna. C'é praticamente tutto: la banca, la posta, la farmacia, il veterinario, il forno, una mini ipercoop, il giornalaio, il tabaccaio, il barbiere, la gelateria, il forno e 2-3 bar.


Ma non c'é un pub.

:incupito:


Scherzi a parte, amo il posto dove vivo. Quando sono partito per il mare mi sono pure commosso :stordita: Il brutto é che non c'é molto da fare il sabato sera :fagiano: di conseguenza tocca andare in città :fagiano:

Lilith
02-09-2005, 09:56
Originariamente inviato da Sex Bombolo
Nel mio ridente e (a volte) strippato paesino che giace sul confine campano-lucano, sorgono pochissime industrie, il commercio tira poco e l'agricoltura ha perso molto del suo potere antico.

Non ci sono divertimenti metropolitani, nè tantomeno i prezzi.

Un cornetto dal fornaio davanti casa, costa 40 centesimi di euro.

E il mercatino settimanale offre pomodori semplicemente buoni, venduti da agricoltori noti.


L'edicola a 100 metri, internet e la tv, offrono una finestra sul mondo.

Si cerca di viaggiare con la fantasia, per evitare di prendere aerei.



E si vive quasi felici.




e la vostra città/paese ?



Quanto ti invidio !
Cosa vuoi che ti dica di Monza? Soprattutto adesso nella settimana del GP :bhò:

triky
02-09-2005, 09:57
io sto in una citta grande come un paesino, quindi nn so che dire :fagiano:

Sergiao
02-09-2005, 09:58
provincia di Roma, 60000 abitanti, c'è tutto, ma non è Roma, infatti vado praticamente sempre a Roma...

ho detto Roma troppe volte :master:

diegoctn
02-09-2005, 10:00
Abito al centro, del centro di Milano. Sclero per un parcheggio la sera, smog a tempesta ma tranne questo si sta bene.

Gren
02-09-2005, 10:00
Tutti credo conoscano Milano. Che vuoi che ti dica? I lati negativi ci sono tutti, ma è la città in cui sono nato e, comunque, la trovo bellissima, su un piano puramente architettonico. :D

hotel_vv
02-09-2005, 10:12
nato su un paesino da 8.000 anime e trovandomi ora in una citta' inglese da 200.000 non so..

mi mancano tante cose del paesino, tipo il bar abituale, il ritrovo in piazza, etc... ma non so se sono cose che esistono anche in citta' italiane :fagiano:

lo spero, perche' prima o poi voglio tornare in italia, ma non so se me la sentirei di tornare in un paese :fagiano:

robalzi
02-09-2005, 10:14
Due coglioni.

Loading