PDA

Visualizza la versione completa : Fumatori!


GattoBastardo
04-10-2005, 12:38
qualcuno sa dirmi, giusto per spostare una discussione in un thread tutto suo, se esiste uno studio sulla dipendenza psicologica delle sigarette? insomma, sappiamo che la nicotina i suoi bravi danni li fa, ma se fosse anche colpa del fumatore, il fatto di non riuscire a perdere il vizio? :D

Sergiao
04-10-2005, 12:39
io ho smesso :madai!?:

GattoBastardo
04-10-2005, 12:40
quindi al fine del thread sei utile come un frigorifero per un eschimese :D

JackBabylon
04-10-2005, 12:43
La maggior parte delle sigarette che fumi durante il giorno sono per abitudine, e quindi credo imputabile ad una sorta di dipendenza psicologica.

Corinna
04-10-2005, 12:43
C'è pieno. :fagiano:
Quando ho smesso di fumare io (ormai è più di un anno che non fumo) ne avevo letti a centinaia per "consolarmi".
Intanto inizia a leggere questi:
http://www.windoweb.it/dossier/fumo/fumo_13.htm
Poi vedo se ti trovo quelli che avevo spulciato io (comunque arrivavo da Google).

hotel_vv
04-10-2005, 12:46
wikipedia:

In piccole dosi, la nicotina ha un effetto stimolante; aumenta l'attività, l'attenzione e la memoria. I consumatori abituali riportano anche un piacevole effetto rilassante. Aumenta inoltre il battito cardiaco, la pressione sanguigna e riduce l'appetito. In dosi elevate provoca nausea e vomito. La dose letale DL50 è 50 mg/kg per il ratto e 3 mg/kg per il topo.

I consumatori abituali di nicotina sviluppano una dipendenza fisica dalla sostanza. I sintomi dell'astinenza comprendono irritabilità, mal di testa e ansia. Possono durare mesi o anni, benché il loro picco venga raggiunto in genere tra le 48 e le 72 ore.

Benché la quantità di nicotina inalata tramite il fumo di tabacco sia piuttosto piccola (la maggior parte della sostanza è distrutta dal calore) è comunque sufficiente a creare dipendenza. La quantità effettivamente assorbita dal corpo dipende inoltre da altri fattori, quali il tipo di tabacco, l'effettiva inalazione, la presenza di un filtro.

Non appena la nicotina entra in corpo, questa viene rapidamente diffusa dalla circolazione sanguigna, tramite la quale arriva al sistema nervoso, data la sua capacità di attraversare la barriera ematoencefalica. In genere, giunge al cervello in circa sette secondi :sbav:, dove agisce sui recettori dell'acetilcolina. A basse concentrazioni aumenta l'attività di questi recettori portando ad un aumento della produzione di adrenalina, un ormone stimolante. La cotinina è un prodotto del metabolismo della nicotina che permane nel sangue fino a 48 ore, può essere per questo usato come indicatore dell'esposizione individuale al fumo.
A concentrazioni elevate la nicotina blocca il recettore dell'acetilcolina, questa è la ragione della sua tossicità e della sua efficacia come insetticida.
Oltre a ciò, la nicotina aumenta il livello di dopamina nei circuiti celebrali del piacere. Studi hanno dimostrato che il fumo di tabacco inibisce la monoammina ossidasi (MAO), responsabile della degradazione nel cervello dei neurotrasmettitori monoamminergici, tra cui la dopamina. Questo genera una sensazione di piacere con un meccanismo analogo a quello innescato dalla cocaina ed all'eroina. Il vizio del fumo è quindi anche legato al mantenere elevati livelli di dopamina. È altresì possibile che altre sostanze presenti nel fumo di tabacco concorrano sinergicamente a creare questo effetto.

MMarzia
04-10-2005, 12:53
Originariamente inviato da Corinna
Poi vedo se ti trovo quelli che avevo spulciato io (comunque arrivavo da Google). posta, posta.. :fagiano:

3NR1C0
04-10-2005, 12:54
Originariamente inviato da Sergiao
io ho smesso :madai!?:

Io pure e senza tanti ammenicoli e seghe varie :fighet:

aeterna
04-10-2005, 12:55
visto che svicoli te lo scrivo pure qui:

per me le sigarette i primi mesi/anni puoi uscirne quando vuoi (se hai un pò di volontà) perchè la dipendenza fisica arriva quando il corpo si abitua alle zozzerie, e ci vuole tempo. io dopo 2 anni ancora non ero dipendente in modo fisico, ma psicologico, infatti potevo stare per mesi senza fumare. poi la debolezza caratteriale ha fatto si che continuassi e cadessi preda ANCHE della dipendenza fisica. ora se sto tre ore senza fumare vado in astinenza.

(è una cosa che ho sentito anche da un medico in televisione e l'ho provata in prima persona)

Corinna
04-10-2005, 12:57
Originariamente inviato da MMarzia
posta, posta.. :fagiano:

Tu non fumi :master:

Loading