PDA

Visualizza la versione completa : Squilibrio di portafoglio


mauro2005
03-11-2005, 19:37
Ciao ragazzi, un amico mi ha chiesto di fargli una ricerca in rete per trovare qualcosa in riguardo al termine in oggetto :confused:..

Studia Economia e commercio. Qualcuno mi aiuta a cercare qualcosa visto che gironzolo da un ora ma con esito negativo? :ciauz:

DesertStorm
03-11-2005, 20:05
sarà lo squilibrio di strumenti finanziari a breve, medio, lungo periodo giusto?

catrin
03-11-2005, 20:06
Originariamente inviato da DesertStorm
sarà lo squilibrio di strumenti finanziari a breve, medio, lungo periodo giusto?

decidite! :D

DesertStorm
03-11-2005, 20:16
decidite cosa? :prrr:


cmq da google


1 - La politica monetaria

Con un’operazione di mercato aperto la banca centrale acquista titoli in cambio di moneta, aumentandone così la quantità in circolazione. Quando la banca centrale compra titoli, essa ne riduce l’offerta disponibile sul mercato e tende, perciò, ad aumentarne il prezzo, ovvero ad abbassare il rendimento (il tasso diminuisce).Il livello del reddito aumenta perché l’acquisto sul mercato aperto riduce il tasso di interesse e accresce, perciò, gli investimenti.

- Il meccanismo di trasmissione. E’ il processo con cui le variazioni nella politica monetaria influiscono sulla domanda aggregata, dato che la variazione dell’offerta di moneta modifica i tassi di interesse. La variazione della moneta, causando uno squilibrio di portafoglio, conduce ad una variazione nei tassi di interesse; in secondo luogo la variazione dei tassi di interesse modifica la domanda aggregata. Mediante questi due legami, le variazioni nella quantità reale di moneta influiscono sul livello del reddito.

- La trappola della liquidità. E’ la situazione in cui il pubblico è disposto, per un certo livello del tasso di interesse, a detenere qualsiasi ammontare di moneta sia offerta. Ciò implica che la curva LM è orizzontale; in questo caso una politica monetaria attuata con operazioni sul mercato aperto non esercita alcun effetto né sul tasso di interesse, né sul livello del reddito. Ad un interesse pari a zero corrisponde una situazione di trappola di liquidità.La convinzione che vi fosse una trappola della liquidità in presenza di tassi di interesse molto bassi (invece che pari a zero) era proprio di Keynes, benché ancor oggi non si sappia se ciò sia vero. Però, se avviene che le aziende di credito non concedono prestiti alle imprese, per i rischi a cui vanno incontro in un periodo di recessione, perché non vogliono abbassare i tassi di interesse, ecc., allora non si realizza una parte importante del meccanismo di trasmissione che ha per oggetto l’incremento della domanda aggregata e del prodotto.

- Il caso classico. Il caso opposto è rappresentato dalla curva LM verticale. Ossia quando la domanda di moneta è totalmente insensibile al tasso di interesse.

(1) M’/P’ = kY-hi

Ponendo h pari a zero e portando a destra P, otteniamo:

(2) M’ = kP’y

Osserviamo che il caso classico implica che il PIL nominale, pari a PxY, dipende solo dalla quantità di moneta. Questa è la classica teoria quantitativa della moneta.

Quando la curva LM è verticale, l’effetto della politica monetaria sul livello del reddito è massimo, mentre la politica non ha alcun effetto sul reddito.

Una politica fiscale espansiva sposta la curva IS verso destra:

(3) Y =aG(A’-bi) aG = 1/ [1-c(1-t)]

- Un aumento della spesa pubblica. Una politica fiscale espansiva fa aumentare il reddito d’equilibrio e il tasso di interesse; ma un aumento del reddito aumenta la disponibilità di moneta, ciò comporta un aumento del tasso di interesse che a sua volta “smorza” gli investimenti riducendo il reddito-produzione (l’aumento della spesa pubblica “spiazza” la spesa per investimenti). Però, in un sistema economico con risorse inutilizzate non potrà verificarsi uno piazzamento completo in quanto può escludersi che la LM sia effettivamente verticale. Un’espansione fiscale farà aumentare i tassi di interesse, ma si verificherà anche un aumento del reddito e mediante questo indurrà un aumento del risparmio. L’incremento di risparmio, a sua volta, permetterà di finanziare un più elevato disavanzo pubblico senza spiazzare la domanda di prestiti del settore privato, cioè la spesa per investimenti.

(4) S = I+(G+TR-TA)

Poi, in presenza di disoccupazione e quindi con la possibilità di un’espansione della produzione, i tassi d’interesse non devono necessariamente crescere quando aumenta la spesa pubblica e non deve esserci necessariamente un effetto di piazzamento. Invece, l’accomodamento monetario è anche definito monetizzazione del disavanzo di bilancio, intendendo con ciò che le autorità monetarie stampano moneta per acquistare titoli che il governo emette per finanziare il suo disavanzo. La produzione aumenta ma i tassi di interesse non crescono e quindi non si realizzano gli effetti depressivi sugli investimenti.

2 - La composizione della produzione e le combinazioni di politica economica

Sia l’espansione monetaria che fiscale determinano l’incremento del reddito (mentre il tasso di interesse diminuisce con la prima e aumenta con la seconda). Però, vi è una profonda differenza, difatti, la politica monetaria opera stimolando le componenti della domanda aggregata sensibili al tasso di interesse, essenzialmente la spesa per investimenti; il modo con cui opera la politica fiscale dipende dalla sua natura: un sussidio all’investimento stimola la spesa per investimenti. Una riduzione dell’imposta sul reddito ha invece un effetto immediato sulla spesa per consumi.

- Un sussidio all’investimento. Si realizza attraverso il pagamento da parte dello Stato di una quota del costo dell’investimento sostenuto dall’impresa (tramite detrazioni fiscali), quindi la domanda aggregata sarà più elevata. Abbiamo così un esempio di intervento fiscale che espande tanto il consumo, mediante l’aumento del reddito, quanto gli investimenti.

NEWS
- Il tasso di interesse reale è pari al tasso di interesse nominale meno il tasso di inflazione.
R = i - p

- La politica che un governo adotta dipende sempre dal colore politico di tale esecutivo: i conservatori vorranno sempre diminuire le tasse e la spesa pubblica; i progressisti prenderanno misure che possano garantire un certo intervento, ai vari livelli, dello stato.

DesertStorm
03-11-2005, 20:18
Originariamente inviato da catrin
decidite! :D

m'hai cambiato foto.... :) quasi nun te riconoscevo :D

catrin
03-11-2005, 20:20
Originariamente inviato da DesertStorm
m'hai cambiato foto.... :) quasi nun te riconoscevo :D

te, sempre stitico invece eh? :D

DesertStorm
03-11-2005, 20:20
Originariamente inviato da catrin
te, sempre stitico invece eh? :D

fedele ai miei principi :D

ma un tuo nudo integrale a quando?

magica9
03-11-2005, 21:02
oll3ll3333333 ollall444444444444444444444444444444



faccel4ved33333333333

DesertStorm
03-11-2005, 21:21
Originariamente inviato da magica9
oll3ll3333333 ollall444444444444444444444444444444



faccel4ved33333333333

potresti offrirti al suo posto...

catrin
03-11-2005, 21:27
Originariamente inviato da DesertStorm

ma un tuo nudo integrale a quando?

mica avevo letto (l'hai aggiunta dopo! :dottò: )...ecco perché non capivo il post di magica!

cmq è vero, contro la stitichezza fanno bene

http://img303.imageshack.us/img303/8427/56501980g4ey.th.gif (http://img303.imageshack.us/my.php?image=56501980g4ey.gif)

ma bevi pure tanta acqua eh?! :D

Loading