PDA

Visualizza la versione completa : amnesty international favorevole alla guerra


weatherman
08-11-2005, 01:38
e cosi' alla fine anche amnesty cedette. Una capitolazione nei confronti di tutti gli stati che non perseguono appieno la risoluzione pacifica dei conflitti.
All'ICM 2005 in Messico e' stato deciso (con una maggioranza del 60%) che esistono eccezioni in cui l'intervento armato e' giustificato. Per me personalmente una profonda delusionie, credo che presto lasciero' il mio gruppo di amnesty (per quanto perfettamente cosciente delle contraddizioni intrinseche all'assolutismo pacifista). Una tale decisione mette in dubbio tutto l'operato di a.i. fino ad ora: sara' accettabile sacrificare determinate persone per altre piu' importanti? come giustificare la richiesta di liberare solo prigionieri politici non violenti? la stessa tortura puo' forse ora essere utilizzata per evitare mali maggiori?
se per caso c'e' qualche altro membro di amnesty (Ratatuia?) che ne pensa? Oppure forse l'assolutismo pacifista e' ormai anacronistico?

carnauser
08-11-2005, 01:40
Originariamente inviato da weatherman
e cosi' alla fine anche amnesty cedette. Una capitolazione nei confronti di tutti gli stati che non perseguono appieno la risoluzione pacifica dei conflitti.
All'ICM 2005 in Messico e' stato deciso (con una maggioranza del 60%) che esistono eccezioni in cui l'intervento armato e' giustificato. Per me personalmente una profonda delusionie, credo che presto lasciero' il mio gruppo di amnesty (per quanto perfettamente cosciente delle contraddizioni intrinseche all'assolutismo pacifista). Una tale decisione mette in dubbio tutto l'operato di a.i. fino ad ora: sara' accettabile sacrificare determinate persone per altre piu' importanti? come giustificare la richiesta di liberare solo prigionieri politici non violenti? la stessa tortura puo' forse ora essere utilizzata per evitare mali maggiori?
se per caso c'e' qualche altro membro di amnesty (Ratatuia?) che ne pensa? Oppure forse l'assolutismo pacifista e' ormai anacronistico?

gi perch non ti iscrivi al gruppo " utopia oggi " ?

Cosa diavolo centra : "...accettabile sacrificare determinate persone per altre piu' importanti? " ?

trinityck
08-11-2005, 01:42
L'assolutismo pacifista non fa parte di questo mondo. E non da oggi.

Non so, la Germania nazista sarebbe stata sconfitta con la resistenza non violenta?

carnauser
08-11-2005, 01:44
Originariamente inviato da trinityck
L'assolutismo pacifista non fa parte di questo mondo. E non da oggi.

Non so, la Germania nazista sarebbe stata sconfitta con la resistenza non violenta?

Pensa che bello vivremo in grossi enormi casermoni tedeschi, pregando idoli astrusi, magari con un druido di quartiere...useremmo inoltre saponette di vero ebreo :D altro che quelle cose che vendono oggi nei supermercati...

skidx
08-11-2005, 01:47
non mi sono mai interessato, ma mi sembra assai strano che Amnesty non preveda come legittimo il diritto alla difesa.

weatherman
08-11-2005, 01:48
Originariamente inviato da trinityck
L'assolutismo pacifista non fa parte di questo mondo. E non da oggi.

Non so, la Germania nazista sarebbe stata sconfitta con la resistenza non violenta? :sonno: ed eccola qui l'argomentazione di sempre...non lo so, probabilmente no, ma ha importanza oggi per la condotta del singolo? e sopratutto: indipendentemente da cio' una tale presa di posizione e' compito di una ong quale amnesty che ha sempre fatto della neutralita' la sua bandiera?

Ratatuia
08-11-2005, 01:48
guarda che Amnesty non si mai definita pacifista...non si mai espressa n a favore n contro un intervento armato...

solo che questa posizione si rivela oramai superata nel nuovo contesto attuale...ad esempio stata una decisione soffertissima non prendere posizione sul massacro in rwuanda, massacro di cui amnesty aveva al tempo molti indizi che riconducessero all'imminente massacro di cui poi sappiamo tutti come avvenne...

e anche gli interventi non sono di certo come quelli della guerra in iraq: si tratterebbe comunque di forze ONU dove comunque si vigilerebbe (fancedo sentire la propria voce nel caso) perch tutte le convenzioni attuabili in un contesto di conflitto armato...

la situazione un po' pi articolata del "amnesty pro intervento armato"...ma nel tuo gruppo ne avete parlato considerando che dalla fine dello scorso anno che se ne parla a livello di consultazione tra i soci? :master:

weatherman
08-11-2005, 01:48
Originariamente inviato da skidx
non mi sono mai interessato, ma mi sembra assai strano che Amnesty non preveda come legittimo il diritto alla difesa.
forse non ho specificato bene: si parla di attacco, non di difesa

carnauser
08-11-2005, 01:50
Originariamente inviato da weatherman
forse non ho specificato bene: si parla di attacco, non di difesa

quindi ?

weatherman
08-11-2005, 01:50
Originariamente inviato da Ratatuia
guarda che Amnesty non si mai definita pacifista...non si mai espressa n a favore n contro un intervento armato...

solo che questa posizione si rivela oramai superata nel nuovo contesto attuale...ad esempio stata una decisione soffertissima non prendere posizione sul massacro in rwuanda, massacro di cui amnesty aveva al tempo molti indizi che riconducessero all'imminente massacro di cui poi sappiamo tutti come avvenne...

e anche gli interventi non sono di certo come quelli della guerra in iraq: si tratterebbe comunque di forze ONU dove comunque si vigilerebbe (fancedo sentire la propria voce nel caso) perch tutte le convenzioni attuabili in un contesto di conflitto armato...

la situazione un po' pi articolata del "amnesty pro intervento armato"...ma nel tuo gruppo ne avete parlato considerando che dalla fine dello scorso anno che se ne parla a livello di consultazione tra i soci? :master:
si', ma io ero convinto alla fine non passasse :fagiano: :cry:

Loading