PDA

Visualizza la versione completa : Picnic ad Hanging Rock (visto che è San Valentino)


wsim
14-02-2006, 10:33
http://web.tiscali.it/pmusilli/fotohangingrock.jpg

Inquadrature immobili della natura australiana…
Il flauto di Pan di Gheorge Zamfir parte in sottofondo con le sue note magiche, antiche, oniriche…
Una voce fuori campo, suadente, sussurra : “La vita è sogno. Il sogno di un sogno”
Camere di un college vittoriano, laggiù nel selvaggio ambiente australiano…giovani ragazze che si preparano, si muovono languide con sguardi complici, allacciano busti e stringono nastri, in una delle scene più sensuali mai viste al cinema, tra un tripudio di pizzi e crinoline, pensieri segreti e sospiri di amori nascosti…

E’ il 14 febbraio 1900, festa di San Valentino, e le allieve dell’aristocratico College Appleyard si accingono a partire per un picnic nei pressi del gruppo roccioso di Hanging Rock, nello stato australiano del Victoria…

E’ l’inizio di questo splendido, inquietante film, dominato dalla suggestione, nel quale è fortissima l’impressione di sospensione del tempo e dove stride il contrasto tra la razionale rigidità vittoriana e il fascino ignoto, magnetico e impenetrabile della natura, dell’inimmaginabile, del misterioso…
http://www.heskethouse.com.au/images/Miranda/miranda.jpg

Imperdibile, unico….e potrebbe essere anche un bel regalo di San Valentino…;-)

alda
14-02-2006, 10:35
bello... un altro dei vhs consumati dall'uso. Urge dvd :zizi:

san
14-02-2006, 10:35
Originariamente inviato da wsim
Imperdibile, unico. e potrebbe essere anche un bel regalo di San Valentino ;-) ma solo se tra le poltroncine si mantiene un elevato grado di pomicità.

-San-

taddeus
14-02-2006, 10:37
Non ditemi che le giovinette vengono stuprate da un branco di canguri miopi :oVVoVe:


:D

the_hi†cher
14-02-2006, 10:40
ma tu la devi smettere :cry: che mi fai sempre tornare alla memoria film tristissimi :cry: roba che mi torna su il magone solo a pensarci :cry:

in realtà in questo caso più che triste è spiazzante, riesce a tenerti in costante attesa di qualcosa che non si verifica, con un finale aperto che lascia spazio a mille interpretazioni

wsim
14-02-2006, 10:44
Originariamente inviato da the_hi†cher
in realtà in questo caso più che triste è spiazzante, riesce a tenerti in costante attesa di qualcosa che non si verifica, con un finale aperto che lascia spazio a mille interpretazioni

Esatto, ti avvolge in un'atmosfera metafisica, inquietante...anche per effetto del flauto di pan...
Credo sia questo il fascino del film...

the_hi†cher
14-02-2006, 10:50
Originariamente inviato da wsim
Esatto, ti avvolge in un'atmosfera metafisica, inquietante...anche per effetto del flauto di pan...
Credo sia questo il fascino del film... musica e scenografia sono in qualche modo attori a loro volta, presenze ingombranti accanto ai personaggi in carne e ossa, in ombra ma sempre in agguato

marruz
14-02-2006, 10:51
bellissimissimo. :unz:

devo dire che quasi sempre weir o mi commuove o mi diverte o mi emoziona. raramente film banali... m'è piaciuto addirittura(come cribbio si chiamava) quello con le battaglie navali

tulsas
14-02-2006, 10:53
Avevo sentito da qualche parte che fosse una storia di ufi et abductioni :oVVoVe:

Lo segno

the_hi†cher
14-02-2006, 10:55
Originariamente inviato da marruz
bellissimissimo. :unz:

devo dire che quasi sempre weir o mi commuove o mi diverte o mi emoziona. raramente film banali... m'è piaciuto addirittura(come cribbio si chiamava) quello con le battaglie navali master and commander
nì, belle le scene strettamente "navali" ma quanto mi pesa quel fantoccio di russel crowe :fagiano:

Loading