PDA

Visualizza la versione completa : Esercizi sulla creazione di indirizzi ip e di maschere di sotto-rete


Neptune
23-02-2006, 17:21
Mi sono letto tutte le possibili guide in rilievo ma ho ancora dei seri dubbi su come funziona la subnet-mask.

Mettiamo il caso che devo svolgere il seguente esercizio (che per l'appunto non riesco a capire :fagiano: ):


L'indirizzo di rete di classe B 142.8.00 è suddiviso in sottoreti dedicando 6 bit alla subnet e 10 bit agli host.

1. Si specifichi l'indirizzo del terzo host della seconda subnet.
2. si specifichi l'indirizzo valido minimo e massimo degli host della quarta subnet.
3. L'indirizzo 142.8.252.124 è undirizzo corretto?


Magari se me lo svolgete commentando per benino e aggiungendo qualche esempio potrei capirci qualcosa in più :fagiano:

Fino ad ora conosco la parte teorica e cioè se si vuole spezzare localmente un indirizzo ip in più sottoreti LOCALI si usa la subnet mask e quindi per inviare un pacchetto ad un pc locale di quella sotto-rete dovrò indicare l'indirizzo ip + la subnetmask che indica il singolo pc della sotto-rete, o sbaglio ?

skioppetto
23-02-2006, 18:26
risponderò solo alla prima domanda... mico sono il signor CEPU :biifu:

classe B vuol dire che l'indirizzo della rete sarà 142.8.0.0

allora: 6 bit per la subnet e 10 bit per l'host.
seconda subnet -> 000010
terzo host -> 0000000011

il che vuol dire che gli ultimi due byte saranno
00001000 00000011 che tradotti in decimale -> 8 3

da qui l'ndirizzo del terzo host della seconda subnet sarà
142.8.8.3



almeno penso... è tanto che non faccio ste robe

tia86
23-02-2006, 18:34
Allora, ragioniamo coi bit.

142.8.0.0 equivale a

10001110.00001000.00000000.00000000

Dove i primi 6 bit saranno destinati alle varie subneta mask e gli altri 10 agli host.

La seconda subnet avra id

10001110.00001000.00000100.00000000

Sapendo che il primo e l'ultimo indirizzo sono riservati (il primo è l'id e l'ultimo è l'indirizzo di broadcast) il terzo host avrà indirizzo

10001110.00001000.00000100.00000011
ovvero 142.8.4.3

La quatra subnet avrà id

10001110.00001000.00001100.00000000

ovvero 142.8.12.0 e avrà indirizzi assegnabili da

10001110.00001000.00001100.00000001 (142.8.12.1)
a
10001110.00001000.00001111.11111110 (142.8.15.254)

Il terzo fallo tu :fagiano:

Neptune
23-02-2006, 18:42
Originariamente inviato da tia86
Allora, ragioniamo coi bit.

142.8.0.0 equivale a

10001110.00001000.00000000.00000000

Dove i primi 6 bit saranno destinati alle varie subneta mask e gli altri 10 agli host.

La seconda subnet avra id

10001110.00001000.00000100.00000000

Sapendo che il primo e l'ultimo indirizzo sono riservati (il primo è l'id e l'ultimo è l'indirizzo di broadcast) il terzo host avrà indirizzo

10001110.00001000.00000100.00000011
ovvero 142.8.4.3

La quatra subnet avrà id

10001110.00001000.00001100.00000000

ovvero 142.8.12.0 e avrà indirizzi assegnabili da

10001110.00001000.00001100.00000001 (142.8.12.1)
a
10001110.00001000.00001111.11111110 (142.8.15.254)

Il terzo fallo tu :fagiano:

Il terzo indirizzo dovrebbe essere corretto in quanto il numero dell'host non è ne 0 e ne 255 (numeri riservati), ha solo una subnet moooolto lontana.. vero? (63esima subnet)

Quello che non mi è chiaro a questo punto è l'indirizzo di subnet aggiuntivo del tipo 255.255ecc ecc che sul libro vien e detto che si fa un and logico. Come viene usato? come si calcola?

tia86
23-02-2006, 18:51
Si il terzo mi pare corretto.
La subnet mask si calcola ponendo a 1 i bit che devono rimanere invariati (ovvero i bit della network id) e a 0 i bit riservati agli host.
In questo modo quando lo stack ip deve vedere dove mandare i datagrammi prende l'ip e la subnet mask specifica di una rete, fa l'AND logico (bit a bit) e guarda se il risultato è uguale alla network id della rete da cui ha preso la subnet mask.

tia86
23-02-2006, 18:54
Calcoliamo la subnet mask del tuo esercizio
Abbiamo
10001110.00001000.xxxxxxyy.yyyyyyyy
I bit degli host sono gli y e questi non contano, ergo:

11111111.11111111.11111100.00000000

255.255.252.0

Neptune
23-02-2006, 18:55
Originariamente inviato da tia86
Si il terzo mi pare corretto.
La subnet mask si calcola ponendo a 1 i bit che devono rimanere invariati (ovvero i bit della network id) e a 0 i bit riservati agli host.
In questo modo quando lo stack ip deve vedere dove mandare i datagrammi prende l'ip e la subnet mask specifica di una rete, fa l'AND logico (bit a bit) e guarda se il risultato è uguale alla network id della rete da cui ha preso la subnet mask.

Quindi in questo caso la submet mask dovrebbe essere 255.255.0.0 in quanto la network id di classe B è 142.8.00 e quindi dei 4 ottetti di bit solo gli ultimi due devono variare? e nella notazione di tipo ip/numero come si segna?

Altra domanda: la prima subnet inizia da 4, quindi i numeri da 1 a 3 sono inutilizzati vero?

Neptune
23-02-2006, 18:59
Originariamente inviato da tia86
Calcoliamo la subnet mask del tuo esercizio
Abbiamo
10001110.00001000.xxxxxxyy.yyyyyyyy
I bit degli host sono gli y e questi non contano, ergo:

11111111.11111111.11111100.00000000

255.255.252.0

Non ho capito il 252 perchè se per fare subnet tipo 15 abbiamo utilizzato più di due bit.. 00001111..

tia86
23-02-2006, 19:07
Guarda che la subnet ha 6 bit, il resto sono degli host quindi non devi considerarli
Cioè l'ndamento delle subnet è

10001110.00001000.00000000.00000000
10001110.00001000.00000100.00000000
10001110.00001000.00001000.00000000
10001110.00001000.00001100.00000000
etc..

La notazione è del tipo

142.8.0.0/21
142.8.4.0/21
etc...

Neptune
23-02-2006, 19:17
ok vediamo se ho capito, ti riporto il seguente esercizio con lo svolgimento:

Alla rete di indirizzo 205.12.15.0 si dedicano 4 bit alla subnet e 4 bit agli host. Qual'è l'indirizzo del terzo host della quarta subnet?

Quindi andiamo a prendere l'ultimo ottetto di bit:

0000 0000

Dividendolo in due i primi quattro bit sono la subnet e gli ultimi l'host quindi

Quarta subnet 0100
Terzo host 0011

Il che diventa 0100 0011 che in decimale è 67 dunque il nostro ip è: 205.12.15.67/28

Loading