PDA

Visualizza la versione completa : South Park, Scientology non si tocca


netghost
16-03-2006, 11:28
Un articolo di Paolo Mastrolilli (http://www.lastampa.it/CMSTP/rubriche/rubricahome.asp?ID_blog=47)

Il verbo di Scientology è calato sul crudele villaggio di «South Park», provocando uno sconquasso. Isaac Hayes, il cantante soul che presta la voce al lussurioso cuoco della scuola locale Jerome «Chef» McElroy, si è dimesso perché non sopporta le offese alla religione: «Può succedere che la satira diventi intolleranza e fanatismo contro i credo religiosi». I produttori del terribile show gli hanno aperto volentieri la porta, accusandolo di lamentarsi solo quando sfottono la sua fede. «South Park» è un cartone animato superirriverente, che va in onda da dieci anni su Comedy Central con successo strepitoso. Racconta le vicende di quattro alunni del Colorado, che non hanno la più pallida idea di cosa significhi la parola rispetto. Creatori dello show sono Matt Stone e Trey Parker, che all'alba dei quarant'anni si vantano di ragionare ancora come ragazzini adolescenti.

Scientology, invece, è la chiesa inventata dallo scrittore di fantascienza L. Ron Hubbard, alla quale aderiscono celebrità come Tom Cruise, John Travolta, Lisa Marie Presley, e naturalmente Hayes, primo compositore nero a vincere un Oscar nel 1971 con la colonna sonora del film «Shaft».

«South Park» è nato da due film brevi che prendevano in giro Gesù e il Natale, con tanto di duello a base di arti marziali fra Cristo e Santa Claus per stabilire l'autentico significato della festa. Quindi gli autori non si sono mai preoccupati di fare satira velenosa contro le religioni.


Durante un episodio dello scorso autunno Stan, uno dei pestiferi protagonisti, si era ritrovato a fare il test di Scientology. Il risultato era stato così buono che i leader della chiesa lo avevano incoronato come loro salvatore, snobbando il povero Tom Cruise che ambiva all'alto onore. Quindi il ragazzino terribile era diventato profeta suo malgrado, mentre Cruise si era chiuso in un armadio per la disperazione.

Hayes non l'ha presa bene e ha commentato così: «In questo mondo c'è un posto per la satira, ma c'è anche un momento in cui la satira sconfina nell'intolleranza e negli atteggiamenti bigotti verso le convinzioni religiose di altri esseri umani. La fede è sacra per i popoli, e deve essere onorata sempre. Come attivista dei diritti civili negli ultimi 40 anni, non posso appoggiare uno show che manca di rispetto a queste convinzioni e pratiche». Quindi il cantante ha sbattuto la porta, lasciando «Chef» senza voce.

Chi non è rimasto zitto, però, è Matt Stone, che ha replicato così: «Tutto ciò dipende solo dalla sua fede in Scientology. Hayes non ha mai avuto problemi, e ha incassato svariati assegni quando il nostro show prendeva in giro i cristiani». Ancora più duro l'altro autore, Trey Parker: «Non ho mai sentito una sillaba da Isaac, finché gli abbiamo toccato Scientology. Lui vuole standard differenti per le religioni che non sono la sua, e secondo me questo è il vero punto dove cominciano l'intolleranza e il fanatismo».


Al momento non è dato sapere se il lussurioso «Chef» tornerà a parlare con una voce nuova, ma intanto Scientology si è beccata una lezione di tolleranza e libertà di parola da «South Park».

BubuKing
16-03-2006, 11:33
Sono una setta paurosa!
Io li ho studiati da vicino, mi ci sono quasi infiltrato di brutto in Scientology. Poi mi sono rotto i maroni, ma quello che ho visto è da pazzi: sono dei veri invasati.

taddeus
16-03-2006, 11:34
Originariamente inviato da BubuKing
Sono una setta paurosa!
Io li ho studiati da vicino, mi ci sono quasi infiltrato di brutto in Scientology. Poi mi sono rotto i maroni, ma quello che ho visto è da pazzi: sono dei veri invasati.
Ho conosciuto uno che ne e' uscito veramente male (comunque, anche all'ingresso non era proprio una cima) :D

jsmoran
16-03-2006, 11:51
Scientology è potentissima, è un setta vera e propria con metodi al limite della legalità. Hanno un patrimonio enorme e muovono flussi finanziari giganteschi.

sick
16-03-2006, 12:02
:(
mi cade un mito. Isaac Hayes, grande musicista e inteprete di uno show spettacolare. bah.

ZuperDani
16-03-2006, 12:14
Originariamente inviato da sick
:(
mi cade un mito. Isaac Hayes, grande musicista e inteprete di uno show spettacolare. bah.

Pure a me, non l'avrei mai detto.

mame01
16-03-2006, 12:16
Io vorrei fondare la setta del

MENEFREGOLOGY

COLENZO
16-03-2006, 12:30
Originariamente inviato da mame01
Io vorrei fondare la setta del

MENEFREGOLOGY

facciamo minchiology? :D

netghost
16-03-2006, 12:30
pensate se dan brown fa un libro contro scientology, altro che la chiesa in italia, in usa lo farebbero interdire

DeBe99
16-03-2006, 12:31
Scientology non è una religione, e una setta societaria che fa lavaggi del cervello ed estorsioni di denaro, Wanna Marchi & Co son delle dilettanti paurose a confronte.

Loading