PDA

Visualizza la versione completa : Politici e livello di istruzione + varie esperienze


kiva_f
19-03-2006, 14:39
Silvio Berlusconi :laurea in Giurisprudenza all'Università di Genova, Con la tesi Berlusconi vince un premio di 2 milioni messo in palio dall’agenzia pubblicitaria Manzoni di Milano


Romano Prodi : la laurea in Giurisprudenza nell’Università Cattolica di Milano.
Studi postlaurea alla London School of Economics and Political Science.
Dal 1963 al 1971 è stato assistente di Economia politica all’Università di Bologna. Nella stessa Università, dal 1971 è stato Professore di Organizzazione e politica industriale. E’ stato nel contempo ricercatore presso l’Istituto lombardo di studi economici e sociali (1963-1964), allo Stanford Research Institute (1968), professore di Economia e politica industriale nell’Università libera di Trento, Visiting Professor all’Università di Harvard (1974).
Relativamente all’attività politica è stato Ministro dell’Industria (1978-1979), Presidente dell’Istituto per la Ricostruzione Industriale-IRI (1982-1989 e 1993-1994), deputato al Parlamento italiano (1996-1999), Presidente del Consiglio dei Ministri della repubblica italiana (1996-1998). Dal settembre 1999 è Presidente della Commissione europea.

GianFranco Fini : Il giovane Gianfranco Fini inizia i suoi studi al ginnasio per passare poi all'istituto magistrale, dove tremina gli studi nel 1971 con ottimi profitti.
Gianfranco si iscrive al corso di pedagogia della Facoltà di magistero presso La Sapienza di Roma. Si iscrive inoltre alla sezione dell'MSI del suo quartiere.
Dopo la laurea Gianfranco Fini insegna lettere per un breve periodo presso una scuola privata.

Francesco Rutelli : Dopo le scuole medie, Francesco Rutelli si iscrive al "Massimo", un Liceo Classico Romano, gestito dai padri gesuiti: una delle più famose miniere nazionali, dispensatrici dei saperi peculiari delle classe dirigente, ma terminò gli studi al liceo classico statale "Socrate"
Superficiale e sfuggente Rutelli non ebbe mai un percorso formativo luminoso, neppure, quando, tentando di rinverdire le tradizioni familiari, si iscrisse ad Architettura, senza , però, laurearsi.


Fausto Bertinotti : ha studiato fino a conseguire il diploma di perito industriale. Poi, la passione per il sindacato ha preso il sopravvento.

Pier Ferdinando Casini : dopo aver ottenuto la laurea in Giurisprudenza, inizia la sua carriera nel mondo del lavoro.
Giovanissimo comincia la sua attività politica nella Democrazia Cristiana.

Roberto Maroni : laureato in Giurisprudenza, Maroni è stato dal 1990 al 1993 segretario provinciale della Lega Nord di Varese per poi diventare consigliere comunale di quella ricca e prosperosa città lombarda, vero "enclave" della lega bossiana.

Umberto Bossi : Diploma di maturita' scientifica; tecnico elettronico

Alessandra Mussolini : Laurea in Medicina e Chirurgia (1993).
Componente dell'Esecutivo di Alleanza Nazionale (1992); Segretario nazionale del partito "Libertà di Azione" (2003).
Deputato alla Camera (1992), vicepresidente della Commissione affari sociali (dal 1994).
Membro onorario della Croce Rossa italiana.


Emma Bonino: si è laureata all’Università Bocconi di Milano in lingue e letterature straniere.

Marco Pannella : Laureato in legge, giornalista

Piero Fassino : Laurea in scienze politiche; dirigente di partito

GattoBastardo
19-03-2006, 14:56
tutto molto interessante, ma perche' l'hai postato qui?

Zero G
19-03-2006, 15:31
Originariamente inviato da kiva_f

Fausto Bertinotti : ha studiato fino a conseguire il diploma di perito industriale.

:unz:

nillio
19-03-2006, 15:39
Questo elenco è studiato da uno psicologo (di sinistra) :D

vificunero
19-03-2006, 15:54
Bossi non era forse quello che alla moglie (meridionale) diceva che andava a pavia all'università e invece stava tutto il giorno al bar? :D

taddeus
19-03-2006, 15:58
Mi piacerebbe saper di piu' riguardo alla laurea del berlusca :fagiano:

nillio
19-03-2006, 16:08
Questo coso mi diverte tanto che me lo sono studiato a fondo; comunque l'esperto di comunicazione eventuale che lo ha assemblato dovrebbe essere radiato dal suo eventuale albo :D


Primo Berlusconi, tanto lo detestano tutti, e in 2 righe, altrimenti si rischia di far prendere le sue parti per spirito polemico. Il prologo.

Secondo ovviamente Prodi: l'ouverture così tutti gli altri li si dovrà poi confrontare con lui.
Sbrodolamento e uso di terminologia aulica e ridondante, allo scopo si specifica non solo la città ma anche l'ateneo di laurea, ad esempio, ogni volta. E tutta la storia della sua vita culturaale, step by step: si entra nel vivo, con il personaggio a cui si vuole dare maggior rilievo e spessore. Impressionante.

A Fini si dà addirittura del tu: Gianfranco, come si direbbe 'Romano' se non si avesse cotanto rispetto per cotanta persona > fini è carino, non importante.

Rutelli è una merda (contrasto).

Bertinotti lo mettiamo nel mazzo così si dissimula, e siccome è imbarazzante (sia perchè non è laureato che come personaggio politico), lo liquidiamo in fretta.

Seguono tre personaggi poco rilevanti, per fare numero: ci si sofferma su Maroni giusto per sottolineare la sua appartenenenza in toni vaghissimamente sarcastici. Bossi ormai conta gnente.

Beh, alla Mussolini bisogna darle una riga: nè dove nè ateneo, troppo valore alla cosa; piuttosto menate politiche e se serve un'appartenenza irrilevante se non addirittura negativa (ambivalente).

Seguono ancora tre tizi, per dissimulare qualli a cui si vuole dare rilievo, senza soffermarcisi, tanto per poetr dire che c'è par condicio: dove si è laureata giusto la Bonino, non si può esagerare; poi in chiusura, sbrigativamente, solo titolo di studio e professione di altri due tizi che fanno atto di presenza ma a cui non si vuole dare nessun particolare pregio o valore.

Fine.



Chissà come, ho l'impressione che a livello subliminale faccia colpo Romano :D

O era premeditato in fase di allestimento, e pure maluccio, o è stato manomesso (involontariamente?).

Corinna
19-03-2006, 16:20
A me pare, e Google sembrerebbe confermare, un copiaincolla di siti diversi scritti con stili diversi.

jamesev
19-03-2006, 16:22
2 considerazioni:

1) il titolo di Onorevole, che ricopre tutti gli altri titoli, serve apposta per appiattire tutti i parlamentari nascondendo quelli che non hanno la laurea

2) Ciccio Rutelli, detto il Cicoria, ha la laurea Honoris Causa comprata alla John Cabot University di Roma quando era sindaco. Una "laurea" alla John Cabot vale carta staccia anche se non è "honoris causa"

taddeus
19-03-2006, 16:33
Originariamente inviato da jamesev
2 considerazioni:

1) il titolo di Onorevole, che ricopre tutti gli altri titoli, serve apposta per appiattire tutti i parlamentari nascondendo quelli che non hanno la laurea

2) Ciccio Rutelli, detto il Cicoria, ha la laurea Honoris Causa comprata alla John Cabot University di Roma quando era sindaco. Una "laurea" alla John Cabot vale carta staccia anche se non è "honoris causa"
Ciccio e' pure un po' ricchione :D

Loading