PDA

Visualizza la versione completa : Il racconto prima del ponte


massi71
21-04-2006, 12:00
La produttività oggi è ai limiti inferiori...
mi lancio in un esperimento di scrittura...

questo lo schema:


PREMESSA
Una storia vera
INDICE
La coda di paglia
Il fiume in piena
Il colpo della strega
Il lungo viaggo
Il fiume in piena
Lo straripamento
Tutto in bella vista
La porta non si apre
Come un fulmine
La storia si ripete sempre
La Condanna
L'ultima spiaggia
FINALE
L'ultima sigaretta




Mi piacerebbe trasformare questo schema in una storia dove ognuno può redigere una parte, liberamente, cercando però dei riferimenti alla propria vita personale;


Comincio io:

UNA STORIA VERA

Tutto cominciò a Fiumicino, area partenze internazionali, fatto già strano perchè le storie iniziano nell'area Arrivi;

Anzichè emozionarsi, si gettarono le basi del progetto che da lì mi avrebbe impegnato a lungo, senza nemmeno immaginare dove mi avrebbe portato.

Fiumicino ha i parcheggi che si raggiungono con vari tapis-roulant, e mentre osservavo il movimento degli autobus sulla strada sottostante, pensavo che è ora di guardare avanti.

Stavo quasi per arrivare ad un conclusione del mio pensiero che il tapis-roulant finì!
Cavolo, devo pagare il parcheggio!


Mentre si alzava la sbarra ripensavo ai 7 euro spesi per il parcheggio, ma 10 minuti dopo già imboccavo la Pontina col suo traffico dell'ora di punta.

BubuKing
21-04-2006, 12:04
"Il fiume in piena" c'è due volte, nell'indice, è voluto?

seifer is back
21-04-2006, 12:06
Originariamente inviato da BubuKing
"Il fiume in piena" c'è due volte, nell'indice, è voluto?

la sai quella dell'alluvione in america? :stordita:

massi71
21-04-2006, 12:06
Originariamente inviato da BubuKing
"Il fiume in piena" c'è due volte, nell'indice, è voluto?


non è voluto.. :jam: ma la storia è libera...

d'altra parte un fiume può straripare in più punti!

200sx
21-04-2006, 12:22
LA CODA DI PAGLIA

Bastardo parcheggiatore, 7€ per un parcheggio, spero li possa spendere in medicine......sto cazzo de traffico maledetto, grrrrrrrrrrrrrrr ........... adesso comincio a spargere tumori e impotenze dal finestrino :fighet:
No, non basta, devo trovare una soluzione...mmmmm vediamo....trovata
Accosto e mi avvicino a una simpatica nonnina di circa 165 anni, scendo, mi schiarisco la voce, dopo di che abuso del suo corpo. La gente comincia un tifo pazzesco dalle macchine
Striscioni, bandierine, folla intorno a me, gente che faceva foto con il cellulare.....in quel momento sgattaiolo via con dispiacere delle simpatica nonnina 165enne e con tutta le gente intenta a tifare riesco ad uscire dal traffico
QUESTE SO SODDISFAZIONI mi dico tra me e me.
Voi vi direte,, ma la coda di paglia? me la so scordata da qualche parte :D

stregadelnord
21-04-2006, 12:24
Originariamente inviato da massi71

Il colpo della strega




Attendo per completare questo capitolo....vediamo che si può fare :stordita:

200sx
21-04-2006, 12:29
Originariamente inviato da stregadelnord
Attendo per completare questo capitolo....vediamo che si può fare :stordita:

:sbav: :sbav: :sbav: il colpo alla strega :sbav: :sbav: :sbav:

massi71
21-04-2006, 12:33
Originariamente inviato da stregadelnord
Attendo per completare questo capitolo....vediamo che si può fare :stordita:


IL FIUME IN PIENA

l'incontro non è stato dei più piacevoli;

inizio subito a contrastarmi sul dove andare, sul fine del mio progetto.

Passammo la notte a discuterne, tra una vodka e un tamarindo, che non mi piace nemmeno però non mantenvo il coltello dalla parte giusta!

Erano le 5 e mezza oramai ma non ero riuscito a dire la mia, travolto dall'impeto dei suoi ragionamenti e previsioni perverse.

pensai che fortunatamente ancora un'oretta e tutto sarà finito, ma mi illusi perchè alle 7 in punto, comparve una caffettiera (nemmeno mi ero accorto della sua venuta) e tutto ricominciò...
alla radio il dj salutò, alticcio perchè è noto bere tutta la notte mentre trasmette, ma noi continuammo, o meglio cominciammo visto che nemmeno sul punto di partenza eravamo d'accordo.

stregadelnord
21-04-2006, 12:58
IL COLPO DELLA STREGA

..dileguatosi il giorno, ricomparvero le ansie.

Nell'inquietudine più ombrosa, non avrebbe potuto esimersi dal riflettere sui ripetuti colpi inferti .. e soffrirne suo malgrado.

- "Dormi con me stasera? Ho paura di restare sola in casa..."
- ... assolutamente sì.

La porta si aprì silenziosamente e si diressero verso la splendida vista sul mare.

Nel silenzio della notte, solo una frase senza seguito:

-Qua ci sono le lenzuola per il divano: è comodo, non temere... arriverà l'alba e non te ne accorgerai nemmeno.

'notte..

massi71
21-04-2006, 13:16
IL LUNGO VIAGGIO

La notte sembrava non passare mai!

Il colpo è stato duro;
ho desiderato tanto quel momento ma la vista sul mare mi distraeva così tanto che dimentica in fretta della macchia sul lenzuolo;

Nn dormii per niente, ripensavo sempre e come uscire da questa situazione che si era venuta a creare..
ed intanto dalla porta di fronte si sentivano strani lamenti...io scrtutavo l'orizzonte cercando di scorgere una qualche ombra riflessa dalla luna sul mare, ma niente passava, compresa la mia rabbia!

Verso le 3, riorganizzai i miei pensieri e decisi che alle primi luci dell'alba sarei scomparso portandomi indietro anche un pò dlle mie paure, ma sarebbe stato il sale che avrebbe reso più gustosa la mia avventura.

Loading