PDA

Visualizza la versione completa : "il jazz è uno spreco di soldi"


yuri refolo
22-04-2006, 12:00
da una discussione su jazzitalia.net:

http://www.jazzitalia.net/forum/display_message.asp?mid=6998


ieri sera guardando Ballarò e ascoltando l'on.
Fini (AN) stavo per spaccare la TV per la rabbia: "L'amministrazione regionale dell'Umbria ha SPRECATO 300.000 euro per promuovere il JAZZ italiano negli stati uniti.... ".

Più volte, dall'alto della sua ignoranza, ha ribadito che i soldi spesi per il JAZZ e per altri eventi culturali (alludendo quindi anche a Roma dove il comune sta facendo molto per il JAZZ) sono sprechi che vanno eliminati.



ora, io mi chiedo se si può.

vorrei ritrovare la puntata, c'è qualcuno che se l'è registrata?

se è vero faccio un casino che manco gli ent ad isengard.

Angioletto
22-04-2006, 12:02
a Ballarò Fini diceva che è uno spreco spendere tutti quei soldi per quel genere di manifestazioni negli States, quando poi ci sono cose più urgenti..

a Ballarò con Casini, vs Rutelli-Fassino...
si parlava di come colmare il vuoto dell'ici, casomai venisse abolito..

blind tiger
22-04-2006, 12:05
Originariamente inviato da yuri refolo
vorrei ritrovare la puntata


raiclick?

seifer is back
22-04-2006, 12:08
Originariamente inviato da Angioletto
a Ballarò Fini diceva che è uno spreco spendere tutti quei soldi per quel genere di manifestazioni negli States, quando poi ci sono cose più urgenti..





tipo quando hanno mandato migliaia di euro in mozzarelle ad atene..

Angioletto
22-04-2006, 12:08
voglio sottolineare che Fini nn s'è le presa col jazz, ma si è mostrato avverso a quel tipo di manifestazioni: 300mila euro non sono pochi..

Angioletto
22-04-2006, 12:09
Originariamente inviato da seifer is back
tipo quando hanno mandato migliaia di euro in mozzarelle ad atene..

se proprio vogliamo fare un conticino..
se ci pensi invii prodotti italiani all'estero, che se piacciono la cosa è valsa come pubblicità..

se dai 300mila euro ad alberghi e ristoratori americani..uhmm :stordita:

yuri refolo
22-04-2006, 12:14
Originariamente inviato da Angioletto
voglio sottolineare che Fini nn s'è le presa col jazz, ma si è mostrato avverso a quel tipo di manifestazioni: 300mila euro non sono pochi..

dipende cosa si fa.
il jazz italiano è uno dei più rinomati assieme a quello norvegese, nel mondo. addirittura reggiamo il confronto con gli americani.

abbiamo una nostra pronuncia, un fraseggio tipico, una sonorità favolosa, nonchè la capacità di comporre musica di livello che si discosta sensibilmente dalle solite composizioni d'oltreoceano (leggi: marsalis-like).

puntare sulla promozione di una risorsa culturale del nostro paese sarebbe una mossa logica, perlomeno.

Angioletto
22-04-2006, 12:17
Originariamente inviato da yuri refolo
dipende cosa si fa.
il jazz italiano è uno dei più rinomati assieme a quello norvegese, nel mondo. addirittura reggiamo il confronto con gli americani.

abbiamo una nostra pronuncia, un fraseggio tipico, una sonorità favolosa, nonchè la capacità di comporre musica di livello che si discosta sensibilmente dalle solite composizioni d'oltreoceano (leggi: marsalis-like).

puntare sulla promozione di una risorsa culturale del nostro paese sarebbe una mossa logica, perlomeno.

ma figurati..
non mi dispiace il jazz italiano (mi ci voglio pure avvicinare, ma bene: dovrebbe esserci Di Battista a Napoli la settimana prox, che dici vado? :stordita: )
ma con tanti problemi addirittura spendere quella sommetta...nzomma, un pò pensi che siano soldi, non dico buttati, ma cmq utilizzabili diversamente.. :fagiano:

seifer is back
22-04-2006, 12:18
Originariamente inviato da Angioletto
se proprio vogliamo fare un conticino..
se ci pensi invii prodotti italiani all'estero, che se piacciono la cosa è valsa come pubblicità..

se dai 300mila euro ad alberghi e ristoratori americani..uhmm :stordita:

ma di che???

li hanno inviati ai loro atleti.. :D

e cmq in questi 5 anni, potevano darci un occhio a sti sprechi. e ridurre le pene per il falso in bilancio, va nella direzione opposta.

e ancora, c'è la questione del sito per il turismo mai comletato, delle ville bunker, dei tagli allo spettacolo ma non al calcio, della legge gasparri, etc etc

yuri refolo
22-04-2006, 12:19
Originariamente inviato da Angioletto
ma figurati..
non mi dispiace il jazz italiano (mi ci voglio pure avvicinare, ma bene: dovrebbe esserci Di Battista a Napoli la settimana prox, che dici vado? :stordita: )
ma con tanti problemi addirittura spendere quella sommetta...nzomma, un pò pensi che siano soldi, non dico buttati, ma cmq utilizzabili diversamente.. :fagiano:

non puoi affossare culturalmente una nazione solo perchè ci sono priorità.
la nostra nazione è anche, soprattutto cultura, arte.
se dovessimo curare unicamente le "cose importanti" il paese tornerebbe indietro di 50 anni.

(p.s.: vai, ma se è con il suo quartetto, non con la moglie :D )

Loading