PDA

Visualizza la versione completa : Privacy, leggi, cavilli & C.


lucamartinelli
04-05-2006, 10:33
Tutti coloro che leggeranno questo messaggio dovranno firmare una liberatoria, portarla al giudice di pace pi vicino e compilare un registro speciale da presentare al commercialista insieme alla dichiarazione dell'iva.
Ovviamente scherzo, ma non che ci si vada troppo lontani con le varie interpretazioni della legge sulla privacy che, anche se parte da presupposti condivisibili, rischia di essere solo una bella cosa per quei consulenti che ci vogliono lucrare sopra.
Infatti mi arrivano continuamente email, in quanto professionista e presumibilmente in possesso di dati personali di eventuali clienti, che mi invitano a mettermi in regola.
Le regole per una cosa tutto sommato semplice appaiono in realta' complicatissime, sembrano fatte apposta per rendere necessarie queste consulenze che si propongono via email ogni giorno (ma chi glielo ha dato a proposito il mio indirizzo?) e che si fanno addirittura apocalittiche: mancano pochi giorni, devi metterti in regola, attento a come ti muovi, sei a rischio...
Uno gi ha i suoi problemi col lavoro, paga le tasse, le licenze del software che usa... ed ecco che si trova una cosa che dovrebbe essere scontata (ma perche' diavolo uno dovrebbe mettersi a dare via gli indirizzi di altre persone?) trasformata in un ginepraio astruso.
Intanto i consulenti continuano a scrivere (ma questo non e' spam? se lo facessi io a quest'ora...) e ci dicono dove mettere i backup, dove salvare gli indirizzi di posta. Tutto tranne dove cavolo avranno preso il nostro... :-)

Haro
04-05-2006, 12:04
Fosse solo quello...

continuano ad arrivarmi mail di Fornitori e Clienti con allegati l'informativa e la richiesta di consenso scritto (ma quando mai? ma chi l'ha detto che devo dare il consenso scritto per 4 dati che hai per farmi un ordine, fattura, D.D.T.... sono obblighi di legge... mica ti ho mai comunicato se sono ateo, ebreo, comunista o mi piace farmi frustare quando zompo?... ma chi che fa fare 'ste menate?)...

"i Vs. dati saranno trattati con riservatezza, scrupolo, ecc. ecc. bla bla bla. dire fare baciare lettera testamento"...


peccato che nel campo "destinatario" della mail, faccia bella mostra la rubrica completa degli indirizzi di posta elettronica del mittente suddetto (pincopallinoatvattelapesca.com; machitafattofaatecheneso.it; scemochileggeatsaraifurbotu.org; ecc. ecc.)


ma che diamine, mi mandi l'informativa e spaparanzi ai 4 venti gli indirizzi di posta che detieni, e poi hai il coraggio di chiedermi il consenso scritto?

Ma quando distribuivano l'intelligenza, quanti erano assenti e soprattutto, perch? :jam: :zizi:

Loading