PDA

Visualizza la versione completa : situazione scomoda


King TB
21-06-2006, 23:36
abito in una casa divisa in 3 appartamenti, tutti e 3 in affitto. io sto in quello di mezzo

un paio di mesi fa sen'è andato l'inquilino che stava sopra, e il proprietario di casa ha deciso di dare l'appartamento a suo figlio.

questo deve avergli chiesto delle modifiche e così sono cominciati i lavori, con delle cose allucinanti, tipo trapanate alle 7 di mattina, ,uri spaccati tutto il giorno etc..., senza contare che entrano quando vogliono in casa qui per le loro misurazioni.

qualche giorno fa mi sono accorto che in soggiorno si è aperta una crepa allucinante sul soffitto probabilmente a causa del tartassamenteo a cui stanno sottoponendo l'appartamento di sopra, ea mio padre stanno letteralmente girando le palle.

però non sa se conviene lamentarsi al padrone di casa, perchè ci sono stati spesso degli altri screzi, e ci ha fatto capire che ci fa stare li solo perchè mio nonno era un suo vecchio amico, e non vorrei ritrovarmi per strada

cosa consigliate di fare?

FalcoBS
21-06-2006, 23:54
aspetta che cada la soletta, allora potrai lamentarti con delle prove in mano :stordita:

King TB
21-06-2006, 23:55
gradirei che la soletta non mi cascasse in testa, con annessi e connessi :dottò:

Caleb
21-06-2006, 23:56
mettiti a martellare anche tu sulla soletta, vince chi apre il buco per primo

heartbreacker
22-06-2006, 00:03
seriamente
avete un regolare contratto di affitto?
Perchè questa è la condicio sine qua non per poter far valere i vostri diritti.
Se il contratto esiste ed è a norma di legge lui non può trapanare alle sette del mattino.
Di norma ogni comune stabilisce degli orari per la cosidetta quiete e vanno rispettati tassativamente. Alcuni condomini possono fissare delle regole maggiormente restrittive sulla quiete. Per esempio, quando abitavo a Roma, nel palazzo dove stato non si portevano cominciare lavori prima delle nove del mattino, con pausa dalle 14 alle 15.30 e termine dei lavori non dopo le 18.
Per i danni, stessa cosa. Tutte le opere straordinarie sono a carico del proprietario mentre all'affittuario spettano i lavori connessi alla normale destione della casa (es. chiamare l'idraulico per sistemare il lavello).
Nessun padrone di casa può sbattere fuori l'affittuario come e quando vuole. Lo può fare solo alla scadenza del contratto e secondo termini precisi. Esempio, in un contratto 4 anni + 4 anni che è iul classico contratto italiano, diverso dal transitorio che può durare un anno soltanto, il padrone di casa può dare lo sfratto alla scadenza dei primi 4 anni solo inviando una raccomandata almeno sei mesi prima della scadenza del contratto. Se la manda dopo il contratto si rinnova automaticamente.


Spero di esserti stato utile.

:ciauz:

King TB
22-06-2006, 00:06
il contratto scade nel 2007, e non vorrei che se ci lamentiamo ora poi fa il bastardo e non ce lo rinnova più

heartbreacker
22-06-2006, 00:09
uhmmm... scadono i 4 anni o scadono gli 8 anni?

Cmq, penso che se cercate di parlargli in modo onesto e pacifico forse potete risolvere. Quantomeno per i danni in casa. Anche perchè, in un modo o nell'altro, quei danni li deve pagare il padrone di casa, mica voi.
:)

vificunero
22-06-2006, 00:09
La casa non è tua. Quindi la crepa non è tua. E visto che non hai fatto tu la crepa fallo notare al boss, giusto per mettere in chiaro le cose. Poi l'utero è suo... volevo dire la crepa è sua e se la gestisce lui. Eh. :fagiano:

carnauser
22-06-2006, 02:44
una soluzionii in questi casi c'è sempre....
http://lugalzaggisi.interfree.it/temp/killer.jpg

anise373
22-06-2006, 09:37
Originariamente inviato da carnauser
una soluzionii in questi casi c'è sempre....
http://lugalzaggisi.interfree.it/temp/killer.jpg



UCCIDI UCCIDI UCCIDI UCCIDI

:unz:

Loading