Pagina 1 di 5 1 2 3 ... ultimoultimo
Visualizzazione dei risultati da 1 a 10 su 46
  1. #1

    malinconia : ti strazia l'anima anche quando si felici..

    maledetta malinconia..maledetta nostalgia..
    ogni tanto mi succede che quando vado a letto mi rivengono dei pensieri di momenti vissuti felici, dei quali ho una forte nostalgia..penso a delle persone a me care che mi sono lontane e che mi mancano..alle volte il sentimento cos forte che mi sembra di soffocare..ma che diavolo mi succede?
    eppure ho conduco vita felice, con tutto quello che posso desiderare alla mia portata..
    allora perch ogni tanto ho questa gioia/sofferenza dei ricordi?
    E' un sentimento talmente confuso che non so se piangere o ridere...

    sono grave?

    succede anche a voi?
    "Due cose riempiono lanimo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto pi spesso e pi a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me..." Immanuel Kant

  2. #2
    Utente di HTML.it L'avatar di miki.
    Registrato dal
    Oct 2004
    Messaggi
    1,918
    nostalgia nostalgia canaglia, che ti prende proprio quando non vuoi...
    You cannot discover new oceans unless you have the courage to lose sight of the shore

    Caro Dio, quando nelle preghiere ti chiedevo di far morire quel pedofilo truccato, liftato,mentalmente disturbato e di colore indefinibile, non intendevo Michael Jackson.

  3. #3
    Originariamente inviato da miki.
    nostalgia nostalgia canaglia, che ti prende proprio quando non vuoi...
    canaglia e vigliacca...ti prende alle spalle e di sorpresa!
    "Due cose riempiono lanimo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto pi spesso e pi a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me..." Immanuel Kant

  4. #4

    Re: malinconia : ti strazia l'anima anche quando si felici..

    Originariamente inviato da Whitecrowsrain
    maledetta malinconia..maledetta nostalgia..
    ogni tanto mi succede che quando vado a letto mi rivengono dei pensieri di momenti vissuti felici, dei quali ho una forte nostalgia..penso a delle persone a me care che mi sono lontane e che mi mancano..alle volte il sentimento cos forte che mi sembra di soffocare..ma che diavolo mi succede?
    eppure ho conduco vita felice, con tutto quello che posso desiderare alla mia portata..
    allora perch ogni tanto ho questa gioia/sofferenza dei ricordi?
    E' un sentimento talmente confuso che non so se piangere o ridere...

    sono grave?

    succede anche a voi?
    Io dieci anni fa.
    Occhio che se continui cosi'... poi diventi come me

    (ma Britney con te non la divido, sia chiaro)

  5. #5

    Re: Re: malinconia : ti strazia l'anima anche quando si felici..

    Originariamente inviato da NyXo
    Io dieci anni fa.
    Occhio che se continui cosi'... poi diventi come me

    (ma Britney con te non la divido, sia chiaro)
    tranquy.. tutta tua..

    poi ti passata?(io ce l'ho sempre avuta nell'arco degli anni..forse vivo troppo intensamente!)
    una curiosit : ma quanti anni hai?
    "Due cose riempiono lanimo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto pi spesso e pi a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me..." Immanuel Kant

  6. #6

    Re: Re: Re: malinconia : ti strazia l'anima anche quando si felici..

    Originariamente inviato da Whitecrowsrain
    tranquy.. tutta tua..

    poi ti passata?
    una curiosit : ma quanti anni hai?
    Parecchi

    Se mi e' passata? Cito:

    "si puo' morire di poesia, od impazzire di realta'..."

    Se un giorno ti passera', soffrirai nel sentire che il tuo cuore e' diventato piu' duro, e se tornera' ti sorprenderai a piangere come un bambino peggio di prima.

    Questa e' tragedia: entrambe le soluzioni sono anche peggiori del problema stesso.

  7. #7

    Re: Re: Re: Re: malinconia : ti strazia l'anima anche quando si felici..

    Originariamente inviato da NyXo
    Parecchi
    non lo avrei mai detto.. sei sugli anta?

    Originariamente inviato da NyXo
    Se mi e' passata? Cito:

    "si puo' morire di poesia, od impazzire di realta'..."

    Se un giorno ti passera', soffrirai nel sentire che il tuo cuore e' diventato piu' duro, e se tornera' ti sorprenderai a piangere come un bambino peggio di prima.

    Questa e' tragedia: entrambe le soluzioni sono anche peggiori del problema stesso.
    preferisco morire di poesia..
    "Due cose riempiono lanimo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto pi spesso e pi a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me..." Immanuel Kant

  8. #8

    Re: Re: Re: Re: Re: malinconia : ti strazia l'anima anche quando si felici..

    Originariamente inviato da Whitecrowsrain
    preferisco morire di poesia..
    Bisogna essere bravi a rimanere sul filo, a rinascere ogni giorno un secondo prima di morire, o ti ritrovi un giorno a portare un peso troppo grande. La domanda e': quando ci si stanca di essere Sisifo, che succede?

  9. #9

    Re: Re: Re: Re: Re: Re: malinconia : ti strazia l'anima anche quando si felici..

    Originariamente inviato da NyXo
    Bisogna essere bravi a rimanere sul filo, a rinascere ogni giorno un secondo prima di morire, o ti ritrovi un giorno a portare un peso troppo grande. La domanda e': quando ci si stanca di essere Sisifo, che succede?

    ci si pu stancare di essere se stessi? alle volte invidio gli stolti : cito

    "beata l'ignuranza, stai bene de mente, de corpo e de panza!"

    ma si pu fuggire da se stessi?
    "Due cose riempiono lanimo di ammirazione e venerazione sempre nuova e crescente, quanto pi spesso e pi a lungo la riflessione si occupa di esse: il cielo stellato sopra di me, e la legge morale in me..." Immanuel Kant

  10. #10

    Re: Re: Re: Re: Re: Re: Re: malinconia : ti strazia l'anima anche quando si felici..

    Originariamente inviato da Whitecrowsrain
    ci si pu stancare di essere se stessi?
    Credo che tutti, piu' o meno, abbiamo bisogno di prenderci ogni tanto qualche vacanza da se stessi. Se non lo si fa... be', o siamo noi a stancarci di noi stessi o lo faranno gli altri.

    Kant, tanto per citarne uno a caso, ha scritto cose deliziose, ma e' piu' simpatico a me e a te di quanto lo possa essere stato a chi gli stava intorno. Kant e' divino, davvero, ma come uomo era un grandissimo cagacazzo, abitudinario come la morte e con delle fissazioni assurde (tipo quella di non dormire piu' di quattro ore a notte, perche' raggiunta una certa quantita' di ore di dormite sopraggiungeva la morte naturale VVoVe: ), simpatico come una spada nel culo quando interruppe la corrispondenza con una donna, di cui era diventato il confidente, per il solo fatto che lei trovava a fatica il coraggio di confessare al marito di averlo tradito.

    So che per molti sono discorsi blasfemi, ma la vita di Kant e' servita piu' alla filosofia (e ai posteri) che a se stesso.

    Ora, con tutto cio' che ha capito nel corso della sua vita, se potesse ricominciare la propra vita da zero, rifarebbe per filo e per segno tutte le sue scelte?

    Domanda a cui ovviamente nessuno, forse, potra' mai rispondere.

    "Almanacchi, almanacchi nuovi; lunari nuovi. Bisognano, signore, almanacchi?"

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2024 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.