Visualizzazione dei risultati da 1 a 2 su 2
  1. #1

    [Pillola] Avere più siti su IIS su WinXP Pro

    Ho trovato questo articolo che ho trovato utilissimo e, vista la frequenza, con cui mi pare viene posto un quesito del genere, l'ho tradotto (abbastanza liberamente in italiano), effettuando anche alcune correzioni che ho trovato necessarie durante le prove di funzionamento del procedimento stesso.

    Buona lettura!

    Multiple IIS Virtual Servers on XP Pro

    Quando Microsoft ha rilasciato Windows XP Pro, lo ha pubblicizzato come una migliore piattaforma di sviluppo, surclassando Windows 2000 Workstation. La realtà, invece, è che esso non è altro che una versione leggermente avanzata di Windows XP Home Edition. Una delle caratteristiche di sviluppo che non è stata implementata nel passaggio da 2000 a XP è la possibilità di ospitare server Web multipli su una singola macchina.
    In effetti, Microsoft ha semplicemente disabilitato (e quindi nascosto) la voce di menu nella console di gestione di IIS che permette di creare ulteriori server.

    Per uno sviluppatore che crea e fa manutenzione a siti per amici, colleghi, e altre aziende, questo è estremamente fastidioso! Nonostante si possa creare un altro sito web sotto una nuova root virtuale (una sottocartella della cartella che ospita il sito web predefinito) questo presenta un grosso problema: il nuovo sito dovrebbe essere settato in modo da tenere conto del proprio percorso in caso di percorsi assoluti o relativi.

    Nonostante ciò, c'è un'alternativa: la possibilità di creare server virtuali multipli è solamente nascosta.

    Anche se non è possibile creare nuovi server attraverso la voce "Gestione servizio Internet Microsoft" sotto "Strumenti di amministrazione" del Pannello di controllo, si possono usare gli script si amministrazione inclusi nell'installazione di IIS, in particolare lo script adsutil.vbs.

    I server di IIS sono definiti nel "metabase" di IIS come entità numerate sotto la chiave W3SVC. Per esempio, il sito Web predefinito è chiamato W3SVC/1; un secondo sito eventualmente creato si chiamerebbe W3SVC/2; e così vià.

    Perciò, per creare un secondo server virtuale, aprite una finesta di Prompt dei comandi, andare nella cartella
    codice:
    C:\Inetpub\AdminScripts
    o, nel caso ci fossero problemi con il nome della cartella AdminScripts
    codice:
    C:\Inetpub\Admins~1
    e digitare i seguenti comandi:
    codice:
    cscript adsutil.vbs create_vserv W3SVC/2
    cscript adsutil.vbs copy W3SVC/1 W3SVC/2
    Il primo comando crea un nuovo server virtuale nel metabase di IIS.

    Il secondo comando copia tutti i metadati dal Sito Web predefinito sul nuovo sito in modo da farlo funzionare correttamente.

    Quando si copiano i metadati dal vecchio sito al nuovo, vengono copiati tutti gli attributi, incluso il nome. Quindi dovrete immediatamente rinominare il nuovo server virtuale.
    Per fare ciò, aprire il Pannello di controllo, Strumenti di amministrazione, Gestione servizio Internet Microsoft e individuare il nuovo server per poi rinominarlo.

    Dovrete poi modificare altre impostazioni, come ad esempio la home directory, che dovrà corrispondere alla cartella home del nuovo sito.

    Notate che il nuovo server presenta un'icona rossa e un messaggio di errore nella colonna di commento. Tutto ciò è perfettamente normale. Ciò significa che inetinfo.exe ha tentato di attivare questo secondo server virtuale.

    Questo errore è causato dal fatto che, nonostante possono essere creati più Wev server su una signola macchina con Windows XP Pro, può esserne attivato solo uno alla volta. Sfortunatamente io (e, pare, nessun altro) riesce a trovare il modo di aggirare questo problema. Nemmeno assegnando diverse porte a ciascun web server.

    Ma non è un problema grave... tutto ciò che dovete fare è aprire la Gestione servizio Internet Microsoft, arrestare il server web correntemente attivo e avviare quello desiderato.

    Ovviamente questo significa che, arrestando e avviando i web server, sarà persa ogni sessione attiva del server appena arrestato.

    Con questa tecnica si possono anche eliminare i web server creati. Lo script adsutil.vbs include un comando di eliminazione:
    codice:
    cscript adsutil.vbs delete W3SVC/2
    Ricordate che, dopo avere cancellato un web server, non potete contare sul numero dei server mostrati nella finestra di gestione di IIS per sapere quale è il prossimo id disponibile per la creazione di un nuovo web server. Per esempio, se avete creato i server 1, 2 e 3 e poi cancellate il server 2, la console di IIS mostrerà solo due server, ma non potete creare un server chiamato W3SVC/3, perchè esso esiste ancora.

    Per aggirare il problema, potete visualizzare la numerazione dei web server esistenti usando la seguente sintassi:
    codice:
    cscript adsutil.vbs enum w3svc /p

  2. #2
    Utente di HTML.it
    Registrato dal
    Sep 2002
    Messaggi
    4,127
    Sfortunatamente io (e, pare, nessun altro) riesce a trovare il modo di aggirare questo problema.
    interessante ..
    peccato x il dover stoppare un sito x aprire l'altro..
    nel frattempo nn è stata trovata nessuna soluzione?

Permessi di invio

  • Non puoi inserire discussioni
  • Non puoi inserire repliche
  • Non puoi inserire allegati
  • Non puoi modificare i tuoi messaggi
  •  
Powered by vBulletin® Version 4.2.1
Copyright © 2020 vBulletin Solutions, Inc. All rights reserved.